Skip to content

Fotopost – Io vivo qui (beh, non proprio li, nelle immediate vicinanze!)

26 agosto 2014

IMG_3450

Fotopost – Firenze, parte 2 (sempre la solita storia; di più non si può fare con un telefonino)

25 agosto 2014

IMG_3432

IMG_3439

Fotopost – Firenze (sottotitolo: con l’iPhone di più non si può)

22 agosto 2014

Un giro in bici (sottotitolo: si sperimenta con la GoPro)

20 agosto 2014
tags: , , ,

In un pomeriggio di ferie…

Consiglio, guardatelo in HD ed a tutto schermo.

Fotopost – Madrid, il ritorno

9 agosto 2014

IMG_3418_LR

IMG_3411_LR

IMG_3406_LR

IMG_3405_LR

IMG_3404_LR

IMG_3398_LR

Giochi geek – la GoPro

27 luglio 2014

Primo assaggio di GoPro:
Una foto:
DCIM100GOPRO

Ed un video:

Si può svegliare un tirannosauro letargico?

4 luglio 2014

Una delle pecche del vivere in città è che tra muri di cartavelina ed abitazioni appiccicate le une alle altre è come vivere in casa dei tuoi vicini, specialmente se questi sono, come dire, vivacemente rumorosi.

Se poi siamo anche in estate quando si tengono le finestre aperte, potete capire che l’effetto è amplificato di un fattore dieci.

Ammetto che probabilmente neppure io sono una personcina molto silenziosa e che probabilmente irrompo senza volere nelle case dei miei vicini, spero solo di non risultare troppo invadente e fastidioso.

L’altra notte mi sono svegliato per il caldo (ed anche perché una zanzara grossa come un bus dell’AVIS stava allegramente facendo il suo spuntino di mezzanotte sulla mia mano) e mi sono spaventato sentendo un rumore tremendo ed indefinibile.

Ero ancora tra il dormiveglia e il mio cervello mostrava ancora una clessidra ed una scritta lampeggiante “Loading… Please wait” quindi mi ci è voluto un bel po’ di tempo prima di rendermi conto che: a) la TV era spenta b) la radio pure c) ero in camera mia e non sull’isla Nublar, al largo del CostaRica.

Eppure il rumore, che definitivamente proveniva da fuori attraverso la finestra aperta era quasi sicuramente quello di un tirannosauro con le adenoidi.

Terminato il risveglio e data un’occhiata in giro ho potuto finalmente concludere che non c’era alcun tirannosauro in giardino ma che il mio vicino russa esattamente come un rettile preistorico.

Quetsa rivelazione me ne ha portata un’altra: adesso ho capito perchè la moglie del rettile estinto guarda la TV fino a notte fonda a volume esagerato: cerca guadagnare così tanto sonno da andare poi a letto e cadere in una catalessi sufficientemente profonda, tale da non poter essere ridestata dal russare del rettile.

Come se tutto ciò non bastasse da qualche giorno ho pure fatto un’altra inquietante scoperta: il tirannosauro non ama essere svegliato.

Per qualche ragione ha puntato la sua sveglia alle 6AM

E tutte le mattine da quando dormo con la finestra aperta per il caldo, questa sveglia puntualmente mi tira giù dal letto a quest’ora.

A me.

A lui invece no.

E questa sveglia, tra l’altro una di quelle odiosissime che suona “bi-bi-bi-bip, bi-bi-bi-bip, bi-bi-bi-bip” all’infinito fino a che non viene spenta, continua a suonare tutte le mattine per dieci, venti minuti fino a che, tra un colpo di tosse ed un elefantiaco sbadiglio, viene spenta…

Invano però, perché in 30-50 secondi il tirannosauro ricomincia a russare :(

Mi domando perché cazzo punti la sveglia alle 6 se poi tanto non si alza.

In ogni caso, per soddisfare la curiosità relativa alla domanda che fa da titolo al post, la risposta è: NO, il tirannosauro non sì può svegliare!

Io sì invece, sigh!

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 89 follower