Skip to content

Un paio di cose che non riesco a capire

6 gennaio 2017

Leggo stamani un articolo di giornale nel qual si racconta di alcuni pazienti che si lamentano di essere stati truffati e rovinati da Vannoni, sì proprio quello del fantomatico “metodo Stamina”.

Se vi ricordate, il “professor Vannoni” (in scienza della comunicazione se non vado errato!) vantava di poter curare praticamente qualsiasi malattia rara\genetica attraverso l’uso di cellule staminali.

Queste dichiarazioni erano state amplificate anche da trasmissioni TV tipo le Iene (che notoriamente sopravvivono proprio grazie a queste storie ad alto impatto emotivo pseudo-complottare) ed immediatamente un folto gruppo di webeti© sui vari social network aveva preso le difese del povero luminare della scienza ovviamente osteggiato dai PoteriForti™, dalla Ka$ta™ e soprattutto dai Cattivi© di Big Pharma.

Ci siamo dovuti sorbire mesi e mesi di propaganda antiscientifica a sostegno di qualcosa che non stava né in cielo né in terra, compreso un tentativo, per fortuna abortito in tempo, di fare assegnare 2 Milioni di Euro per un’inutile sperimentazione clinica basata sul niente quando invece eccellenti ricercatori con solide basi non riescono ad ottenere un centesimo per portare avanti le loro ricerche.

Persino l’autorevole rivista scientifica internazionale Nature si è scomodata per fare un’analisi delle attività di Stamina e senza ombra di dubbio dichiarare che era tutta fuffa; facendoci ridere dietro da tutta la comunità scientifica internazionale.

Il tutto fino a che, finalmente, un tribunale ha deciso di vederci chiaro e nonostante le accuse di star perseguitando un benefattore dell’umanità (che sia ben chiaro richiedeva ai suoi “pazienti” decine di migliaia di Euro) ha finalmente sentenziato (finalmente una sentenza presa secondo scienza) che no, il cosiddetto metodo Stamina è una bufala, che Vannoni è un millantatore e gli ha vietato di fare attività e perseverare nella propaganda del suo “metodo”.

Non passano che pochi mesi e si è venuto a sapere che l’illustre Vannoni si è trasferito in Georgia dove continua ad esercitare la sua truffa ai danni di disperati, spesso malati terminali, reclutati ovviamente in Italia, continuando a spillar loro decine di migliaia Euro.

Adesso ho un paio di dubbi che mi arrovellano quei pochi neuroni che possiedo:

  1. questo Vannoni è una persona con problemi psicologici che crede veramente alle fandonie che racconta oppure è un sordido profittatore?
  2. capisco la disperazione di chi ha un proprio caro ammalato gravemente ma dopo la stroncatura ad opera di Nature ed anche la sentenza di un tribunale, come hanno fatto ad affidarsi ancora a quel ciarlatano, pagandolo decine di migliaia di Euro e dilapidando piccole fortune in viaggi e soggiorni in Georgia?

Mah, secondo me questo paese va a finire male.

Advertisements
11 commenti leave one →
  1. donna allo specchio permalink
    7 gennaio 2017 1:57 pm

    saro cinica, ma opto per l’ipotesi “sordo profittatore”. E capisco che chi è disperato si affidi a tutto

    Mi piace

  2. 7 gennaio 2017 3:07 pm

    Furbo e protetto, sordido profittatore. Se ricordo bene, il Vannoni arrivò qui al Civile di Brescia, quasi imposto dai politici del tempo, accolto da alcuni medici che lo sostenevano, nonostante fosse già incriminato e sotto processo in Piemonte. Il delinquente, perciò, era in buona compagnia di persone che avevano dimenticato, o buttato alle ortiche, il giuramento di Ippocrate.

    Mi piace

    • 7 gennaio 2017 3:09 pm

      P.S. Buon inizio d’anno!

      Liked by 1 persona

    • 7 gennaio 2017 3:13 pm

      O più semplicemente populisti in cerca di facili consensi.
      Ho paura che il problema di molti medici che non sono anche ricercatori è che spesso hanno smarrito per strada il senso scientifico.

      Liked by 1 persona

      • 7 gennaio 2017 3:16 pm

        Già, sembra quasi che l’unica cosa che importa, invece della salute, sia come far soldi. Per fortuna non sono tutti così, ci sono ancora veri medici, anche fra i giovani.

        Mi piace

      • 7 gennaio 2017 3:17 pm

        forse proprio tra i giovani che ancora hanno idealismo (e si ricordano il Giuramento)

        Liked by 1 persona

      • 7 gennaio 2017 3:31 pm

        Ne ho conosciuti anche alcuni di vecchi medici che ricordano bene il giuramento di Ippocrate e che hanno praticato la loro professione con “scienza e coscienza”. Purtroppo sia il bene che il male sono un po’ ovunque. Il marcio sta nei governanti e in quei politici che fanno leggi per il loro tornaconto o senza pensare alle conseguenze, obbligando poi tutti ad agire di conseguenza.

        Mi piace

  3. 8 gennaio 2017 2:54 pm

    Georgia, USA o Georgia Europa dell’Est?

    Mi piace

  4. 22 gennaio 2017 9:58 pm

    siamo messi a merda
    se nemmeno più la salute è un baluardo da non intaccare, siamo messi davvero male

    Mi piace

Cosa ne pensi?

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: