Skip to content

Metti una sera a cena con degli sconosciuti

22 ottobre 2014

L’ho rifatto!
Sono andato a cena con una ventina di sconosciuti. E mi sono divertito🙂

Tra le iniziative di Cuisine Collectif (quelli del corso di “cucina ruffiana”) c’è anche il Supperclub ossia una cena organizzata in un luogo tenuto segreto fino a mezzogiorno del giorno prescelto, con un menu rivelato il giorno precedente ed… una ventina di commensali che si scopriranno solo al momento dell’aperitivo!

Le location scelte sono sempre molto particolari, questa volta era lo studio di un collettivo di artisti, altre volte sono state organizzate cene su terrazze panoramiche con vista mozzafiato oppure di grande valore culturale.

Il menu è curato da Matteo ed Arianna, chef di Cuisine Collectif e già questo è una garanzia.

Il divertimento è assicurato, ed infatti mi sono divertito moltissimo. In realtà speravo di stabilire contatti più saldi con gli altri commensali ma, almeno io non ho insistito visto che gli altri non sembravano averne particolarmente voglia; avrei dovuto prendere io l’iniziativa? Mah.

Nell’iperconnesso mondo d’oggi, dove tutti siamo sovraccarichi di contatti, inizio a pensare che ci sia un ritorno di fiamma per la vecchia e cara riservatezza e mi pare una violenza offrire i miei contatti a qualcuno che non li richiede. Son strano eh?

In ogni caso mi sono divertito molto, ho mangiato bene (spero che Matteo mantenga la promessa di passarmi un paio di ricette) ed ho incontrato persone interessanti, alcune delle quali in effetti mi piacerebbe incontrare di nuovo (speranza un po’ vana mi sa a questo punto, mi sa che dovrò perfezionarmi su questo aspetto)

Per scelta mi sono imposto di non scattare nemmeno una foto per godermi la serata libero da distrazioni; quando saranno pubblicate quelle scattate dagli organizzatori pubblicherò quelle.

Mi sa che è un’esperienza che ripeterò in futuro.

4 commenti
  1. 22 ottobre 2014 12:07 pm

    Non puoi mai sapere se esci con delle nuove persone e ti diverti

    Mi piace

    • 22 ottobre 2014 1:52 pm

      Se ho ben compreso il senso del tuo commento direi che per mia esperienza le possibilità di divertirsi sono altissime, anzi direi che il divertimento, in un modo o nell’altro, è garantito😉

      Mi piace

  2. 23 ottobre 2014 12:28 am

    forte l’idea della cucina ruffiana!!!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: