Skip to content

All’improvviso

28 settembre 2014

Uncost_orionea bella serata passata da amici che non vedevo da troppo tempo.

Risate (tante), cibo (troppo) ed alcool (poco, che dovevo guidare almeno una quarantina di minuti per tornare a casa).

L’autostrada scorreva monotona sotto l’auto; una compilation anni ’70 ed ’80 faceva da sigla finale alla serata e compagnia alla mia solitudine; una solitudine completa; nessuna nella mia vita, in macchina con me e neppure altre auto intorno, davanti o dietro.

E mentre facevo considerazioni solitarie sulla solitudine, ed impaziente cercavo di calcolare il tempo mancante per raggiungere casa, nel buio, poco sopra l’incrocio delle strisce della segnaletica, ecco il cacciatore.

Orione in persona era sdraiato in cielo davanti a me mi indicava chiaramente la via con la sua cintura (per gli astro-geek: Mintaka, Alnilam e Alnitak).

E ad un tratto anche guidare da solo nella notte ha acquistato un suo fascino.

6 commenti
  1. 28 settembre 2014 7:01 pm

    Anche a me piace guardare “in alto” quando mi sento sola.

    Mi piace

    • 28 settembre 2014 7:03 pm

      Io non ci ho guardato apposta.
      Si è messo lui davanti a me; io guardavo (saggiamente) la strada😉

      Mi piace

  2. 29 settembre 2014 7:45 am

    Un buon segno, vero?🙂

    Mi piace

  3. 30 settembre 2014 11:50 am

    minori di tre (per te e per Orione)🙂

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: