Skip to content

Lettera aperta agli eletti del PD

20 aprile 2013

Carissimi,

dopo la pessima figura di merda che avete fatto in occasione delle elezioni del Presidente della Repubblica lasciate che vi esprima il mio, probabilmente ininfluente, parere da ex-elettore del PD.

Sappiate che da quando ho l’uso della matita copiativa ho quasi sempre votato il PCI ed i partiti che gli sono succeduti (lo ammetto: una volta ho pure votato PSI, mea culpa, quindi fatevi due conti, non sono un neo-diciottenne sbarbatello della politica).

Ho pure benedetto l’arrivo del PD, pur non digerendo appieno la fusione con i “margheritini” che reputo troppo legati alla chiesa cattolica per perseguire una seria politica di sinistra.

Capisco bene la paura di inghiottire esca ed amo proposti da Grillo (leggi: votare Rodotà a Presidente della Repubblica) ma avete forse creduto veramente che gettarsi nelle braccia di Berlusconi avrebbe portato il paese sulla strada di un cambiamento?

Già il Paese. Mi domando se il paese e coloro che vi votano siano veramente nei vostri pensieri oppure se vi preoccupa solo il vostro culo.

Cosa vi salta in mente di impallinare così, in segreto per giunta, il segretario che vi ricordo è stato eletto con delle primarie; ovvero non da voi ma da noi, che abbiamo fatto le file e pure pagato per farlo.

Il segretario molto probabilmente ha sbagliato nella sua linea ma dovevate dirglielo in faccia, e che cazzo! Ma che cavolo le fate a fare le riunioni?

Adesso, se siete persone serie (e lo dubito) dovreste tutti dimettervi da parlamentari.

19 commenti
  1. 20 aprile 2013 9:53 pm

    No, non tutti, Voglio prima sentire il rumore sordo di cocomero di 110 teste spiccate dal busto che rotolano. Dopo, gli altri possono dimettersi. E sono buono, perché si nasce incendiari e si muore pompieri, ma 110 hanged drawn and quartered e gli altri con teste su picche all’ingresso del Nazzareno a imperituto monito sarebbe comunque una ragionevolissima soluzione. Detto pacatamente e serenamente da uno che ha fatto quasi (senza il tuo quasi) come te.

    Mi piace

  2. 20 aprile 2013 10:12 pm

    approvo e sottoscrivo… anche quel che dice Gianc.

    Mi piace

  3. 21 aprile 2013 12:26 am

    io ormai penso che il pd fosse segretamente un partito punk e abbia orchestrato il proprio suicidio in diretta come forma d’arte nichilista.
    non mi viene in mente nessuna spiegazione più plausibile, nemmeno l’idiozia…

    Mi piace

    • 22 aprile 2013 2:06 pm

      Dici? Io Bersani con la cresta non ce lo vedo…
      propendo per l’idiozia e l’ambizione personale sfrenata di certi elementi (praticamente tutti).

      Mi piace

  4. 21 aprile 2013 6:19 am

    ottimo intrattenimento per chi sta all’estero. Si alterna con le troiate nostre interne…

    Mi piace

    • 22 aprile 2013 2:04 pm

      Dall’esterno direi di preferire il trojaio made in USA al nostro…

      Mi piace

  5. angelina66 permalink
    22 aprile 2013 10:07 am

    d’accordo su tutto. Adesso si beccano un nuovo partito rifondato da renzi. Vuoto.

    Mi piace

    • 22 aprile 2013 2:03 pm

      No “vuoto” non direi.
      Ma troppo a destra per i miei gusti, sì.

      Mi piace

      • donna allo specchio permalink
        23 aprile 2013 6:36 pm

        pure per i miei
        dall’epoca dei margheritini avevo smesso di votarlo

        Mi piace

  6. 22 aprile 2013 1:44 pm

    io sono a contare i cadaveri seduta in riva al fosso, ah che goduria!

    Mi piace

    • 22 aprile 2013 2:02 pm

      Mah, che dire… Il “mal comune mezzo gaudio” non ha mai fatto per me.

      Mi piace

      • ondalunga permalink
        24 aprile 2013 12:13 pm

        infatti, ma godo vedere morire chi ha goduto della nostra morte….

        Mi piace

  7. 24 aprile 2013 2:27 am

    Dopo aver letto il tuo post sono andata a leggere le notizie, piango senza lacrime, tanto ormai non ne ho più da buttare appresso alla politica, specialmente quella italiana.

    Mi piace

    • 24 aprile 2013 7:46 am

      Mi spiace provocarti queste reazioni…😦
      Consolati un poco, almeno tu hai un altro passaporto!

      Mi piace

  8. Stefania permalink
    25 aprile 2013 9:48 am

    Dopo l’incazzatura, il disgusto, il dubbio e l’incredulità che sia avvenuto tutto per
    favorire ancora Berlusca, faccio mie le belle parole di Nichi Vendola: “Noi non lucreremo
    sulle sofferenze del PD, perchè tutto il nostro campo è pieno di macerie e nessuno può
    sentirsi assolto. Al primo posto per me c’è la ricostruzione delle ragioni della sinistra.”
    Buon 25 Aprile a tutti

    Mi piace

    • 25 aprile 2013 5:06 pm

      Il discorso è molto più complesso.
      Il governo con il PDL fa schifo ma un’alternativa non c’è.
      Anche tornando al voto dubito che la situazione possa variare di tanto (con l’incognita che il nano potrebbe prendersi davvero tutto invece che solo metà del governo)
      I grillini potrebbero fare la differenza ed invece (chissà come mai… io ho i miei dubbi…) non fanno niente per evitare che il nano torni a comandare.
      Sono triste, deluso, davvero.
      Ci vorrebbe una altro 25 Aprile.

      Mi piace

  9. valeriascrive permalink
    25 aprile 2013 7:56 pm

    brutto proprio.

    Mi piace

  10. angelina66 permalink
    26 aprile 2013 5:15 pm

    Condivido almeno in parte quel che dice Vendola, e potrei votarlo al prossimo giro se il PD continuasse con questa strategia suicida, innocente o meno che sia. Ma pure io temo eventuali nuove elezioni. Quasi sicuramente se si votasse adesso il nano recupererebbe parecchi voti e vincerebbe. Aspetto di vedere la lista dei ministri e penso che almeno per ora 2/3 del parlamento non fanno diretto riferimento a Berlusconi. Magra consolazione, lo so. Ma di questi tempi ci si appiglia a tutto…

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: