Skip to content

Vorrei scrivere un nuovo post…

24 giugno 2012

Il problema è che nonostante abbia la volontà, la creatività stia a zero.
Non mi viene in mente nessuna cosa carina, degna di rimanere impressa per l’eternità o quasi nei grovigli della rete.

Potrei scrivere però una sequela di imprecazioni ed accidenti vari, quelli non mi mancherebbero.

Vabbè, in fondo è una costante di questo periodo: la maggior parte della gente è contenta, felice e spensierata ed invece a me girano, vorticosamente anche direi.

E’ lo spallamento 2.0 (oppure anche di più…)

Annunci
27 commenti
  1. 24 giugno 2012 1:28 pm

    Le idee scarseggiano anche dalle mie parti 😦
    Forza Alex!!!!

    Mi piace

  2. fabio r permalink
    24 giugno 2012 4:16 pm

    spallamento 2.0 dopo la fase Beta mi sa.. qui si entra in produzione di massa !

    Mi piace

  3. 24 giugno 2012 4:41 pm

    mmm.. secondo me è il contrario: girano un po’ a tutti e pochi sono felici e spensierati

    Mi piace

  4. 24 giugno 2012 5:34 pm

    mmm… sono d’accordo con emiliana…. e’ impossibile essere sempre felici e spensierati, ma sembra proprio di essere circondati da persone così’. Io non ci credo. Non sei solo. Dovresti saperlo ormai, e in caso te lo fossi scordato, mi ripeto: viviamo tutti con la merda ad un certo livello. C’e’ chi riesce (o fa finta) di ignorarla e riesce (o sceglie) di parlare d’altro, e c’e’ chi invece come te non ce la fa. Scrivi di come ti girano le palle, dai.

    Mi piace

  5. 24 giugno 2012 7:08 pm

    Spiessli: grazie del supporto…

    Fabio: a pieno regime!!!

    Emiliana etc.: Seppure sia vero che l’erba del vicino sembri sempre più verde mi sa che non è che hai troppa ragione… Oppure frequento le persone “sbagliate”…

    Moky: “Scrivi di come ti girano le palle, dai.” Gia fatto! Il problema non è essere sempre spensierati e felici… Io mi accontenterei del 50,1 % del tempo!

    Mi piace

    • 24 giugno 2012 8:17 pm

      se le persone che frequenti ti sembrano così diverse da te, davvero frequenti le persone sbagliate, ma anche io non credere. Poi mi incazzo così tanto (forse quanto te) quando vedo persone cui sembra tutto vada bene e so che non e’ così, mi verrebbe voglia di scuoterle…. ma perché invece di mettersi la maschera della felicita’, non condividono un po’ dell’infelicita’, almeno ogni tanto? Alex, siamo noi i normali.

      Mi piace

      • 25 giugno 2012 12:34 am

        No, mi sono spiegato male: le persone che frequento volontariamente sono tutte splendide e fortunatamente non mi fanno pesare nulla…
        Mi riferivo alle persone che ho intorno: colleghi, vicini anche semplicemente coloro che incrocio per strada.
        Guarda Moky io non credo di essere normale, francamente sono convinto che veramente sono (a ragione o torto, non so) più infelice della media. Non ti confondere, ancora qui in Europa non è arrivata l’ipocrisia un po’ made in USA del felice ad ogni costo…

        Mi piace

  6. 24 giugno 2012 8:23 pm

    Il problema non è mica che tu scriva un nuovo post o meno. Di quello, tutto sommato, chi se ne frega! Il problema è il pessimismo cosmico che ti attanaglia in questo periodo.
    Forza e coraggio, non mollare e cerca ogni tanto di concentrarti sulle cose positive.
    Quali? Ma come quali?
    Pensa a noi!
    Noi che siamo qua per te.
    Noi che ti soffochiamo con la nostra chiassosa invadenza.
    Noi che vorremmo stritolarti con il nostro fastidioso affetto 😀

    Mi piace

    • 24 giugno 2012 8:34 pm

      Che bello sapere che hai amici così, Alex!! Relish in your darkness, but enjoy your friends’ light!

      Mi piace

    • 25 giugno 2012 12:35 am

      Grazie grazie!
      Purtroppo già son pessimista di mio, poi ci si mettono anche i periodi neri (le feste, l’estate) a peggiorare le cose…

      Mi piace

  7. 24 giugno 2012 9:29 pm

    Idem Alex: zero idee, o meglio, idee che si affacciano aspettando di essere scritte quando il computer è irraggiungibile 😦 Comunque pure io sono circondata da persone super felici, e come sai, non mi fanno bene

    Mi piace

  8. valeriascrive permalink
    25 giugno 2012 12:02 am

    io sono in una fase strana: molto serena per la mia vita privata e molto angosciata per la vita di altre persone. Cosi’ angosciata che ho cominciato a soffrire d’insonnia. E non sopporto essere cosi’ coinvolta. Ma ora va cosi’.

    un abbraccio!

    Mi piace

    • 25 giugno 2012 12:37 am

      Purtroppo Valeria ti capisco bene; anche io ho la tendenza ad empatizzare troppo con gli altri.

      Un grande abbraccio anche a te, a presto!

      Mi piace

  9. 25 giugno 2012 9:46 am

    la gente ostentatamente felice spesso è quella che si sforza di sembrarlo per evitare di dover dare spiegazioni sulla propria infelicità. io sono una di quelle. a volte mento così bene, che finisco per credere anch’io alle balle che racconto…

    Mi piace

    • 25 giugno 2012 12:31 pm

      A parte avere (purtroppo?) la faccia trasparente come un vetro (non quelli delle finestre di casa mia, sporchissimi) io non mi sottraggo mai al dare spiegazioni, non sono bravo a mentire e francamente ogni tanto credo anche di sfrantumare un po’ troppo le balle a forza di condividere i miei malumori…
      Lo considero però un’ottima medicina ed un modo per confrontarsi con qualcuno che ha un punto di vista diverso dal mio; non sia mai che il mio interlocutore sia altrettanto onesto con me e fraternamente mi dica “ehi fratello, sei un pirla a preoccupartI così” oppure “hai ragione, la situazione è seria, ecco qua la mia mano, se hai bisogno di un aiuto sono qui”

      Mi piace

      • 25 giugno 2012 1:36 pm

        quella è questione di carattere… era solo per dire che non è detto che la maggior parte della gente che hai attorno sia davvero felice e contenta, ma solo che appare così, e invece, forse, finge soltanto.

        Mi piace

      • 25 giugno 2012 3:04 pm

        Ti confiderò una cosa di cui non vado particolarmente fiero, anzi, è uno degli aspetti del mio carattere che non sopporto: non importa che siano veramente felici o fingano, l’apparenza è sufficiente per scatenare in me un sentimento di insoddisfazione ed un po’ di invidia…
        È irrazionale, lo so…. 😦

        —Alex

        Mi piace

  10. 26 giugno 2012 10:13 am

    vacanza ti ci vuole (ogni riferimento a fatti e persone reali non è ASSOLUTAMENTE casuale… 😉 )

    Mi piace

    • 26 giugno 2012 10:56 am

      Sì sì…
      La vacanza ci vuole.
      Che poi risolva, ne dubito….

      Mi piace

  11. 1 luglio 2012 11:31 pm

    Anche a me girano in questo periodo…che ci sia una convergenza astrale? 🙂

    Mi piace

  12. 2 luglio 2012 12:32 pm

    alex, se vuoi fatti due risate frequentami di più che ti racconto delle persone che girano intorno a ME.
    scherzi a parte: mare mare mare. fatti un viaggio anche da solo, che ti frega, vai dove preferisci. anche con zero soldi. tanto sei un uomo e nessuno ti infastidisce 🙂
    e infine: l’infelicità è creativa, se non ti senti creativo è perchè ti girano…e ti capisco! 🙂

    Mi piace

    • 2 luglio 2012 1:25 pm

      Purtroppo viaggiare da solo proprio non mi va… Viaggio sempre da solo per lavoro e francamente in vacanza vorrei avere qualcuno con cui condividere l’esperienza… Meglio se qualcunA 😉 non so se mi spiego.
      E comunque in una certa misura mi piacerebbe pure essere “infastidito” ! 😀

      PS = non vedo l’ora di ascoltare i tuoi racconti… Se tu ci metti il terrazzo con vista sugli orticelli io ci metto il mojito ! 😉

      Mi piace

  13. 13 luglio 2012 5:57 pm

    A me mi girano. E sono anche un po’ infelice ultimamente. Aggiungerei anche un pizzico di ansia, per dare pepe al mix.
    Ergo: ti capisco.
    Non ho nemmeno voglia di stare meglio, non ce la faccio. Niente mare né piscina, quindi. Vuoi mettere con una sana reclusione per dare quel tocco mozzarelloso alla mia carnagione? 😉
    Ma so un segreto. Il segreto che ti dico sottovoce è che tutto passa. quindi “mettiamoci seduti” e aspettiamo. 🙂

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: