Skip to content

Il meraviglioso mondo delle fighe di legno

29 dicembre 2011

Disclaimer: sicuramente questo post causerà discussioni ed offenderà qualcuno (anzi qualcunA) però è il distillato della mia pluriennale esperienza di rapporti con l’altro sesso ed evidentemente è basato su fatti acclarati. Ben venga una dimostrazione reale e personale che mi convinca che sono stato sfortunato e che gli esempi negativi sono capitati tutti a me. In caso, fino a dimostrazione contraria, quanto ho scritto di seguito rimarrà valido a tutti gli effetti.

È evidente che a partire da una certa età le donne single rimaste sulla piazza sono al 99% problematiche oppure sono delle fighedilegno *.

È oltremodo evidente che attraggo tali esemplari come il miele attira le mosche (per darci un’idea della fastidiosità di certi esemplari).

L’ultima ha battuto tutti i record di figadilegnaggine e merita di essere immortalata qui ad imperitura memoria:

mi incontra ad una festa di compleanno di amici comuni ed in questa occasione scambiamo due parole in croce, poi rompe le balle ad un amico per avere il mio numero di telefono ed i miei contatti Skype.

Mi contatta su Skype che io a malapena mi ricordavo di lei e non perché non fosse carina o interessante (tutt’altro invece) ma perché dopo una carriera sentimentale costellata da esperienze tragiche e da dolorosi due di picche, anche il più spavaldo dei maschi (figuriamoci io quindi) ormai è convinto di risultare invisibile per tutti gli esemplari dell’altro sesso minimamente interessanti e quindi si è oramai rassegnato a non destare attenzione in qualunque donna che sia minimamente al di sopra dello status di ameba senza cervello o di scorfano.

La richiesta di contatto quindi è giunta completamente inaspettata e molto gradita ed ha timidamente rialzato il livello di autostima del sottoscritto che da anni è più basso del QI di Renzo Bossi.

La cosa è lentamente andata avanti tra chat interminabili ed ammiccanti fino alle ore piccolissime della mattina ma anche tra lunghe pause di silenzio inspiegabili per me e giustificate da lei con scuse inverosimili che facevano presagire niente di buono.

C’è da dire che una certa difficoltà logistica ci impediva sul momento di frequentarci ma finalmente anche questo intoppo è venuto meno ed è arrivato il momento della prima uscita vera e propria; piacevole e simpatica, cosa che ha ringalluzzito un poco di più la pur sempre traballante autostima del sottoscritto.

Ma da quel momento, nonostante rassicurazioni da entrambi le parti che l’incontro era stato piacevole, i contatti si sono diradati  all’inverosimile e la nostra figadilegno di turno è sparita del tutto.

Ora, non voglio dire che non potrei essere io la causa, anzi sicuramente sono noioso, posso essere troppo o troppo poco intraprendente, logorroico, imbrancato, infantile e posso anche sembrare arrogante, ma cazzo, dimmelo in faccia, non mi offendo mica!

Non mi sparire senza una ragione e soprattutto poi, dopo una mia richiesta di chiarimenti non mi venire fuori con la stantia storiellina dispensata via SMS: “in questo periodo della mia vita non mi voglio impegnare, non cerco niente e sono serena così”, primo perché è una scusa vecchia come il cucco e poi perché non spiega il fatto che TU sei venuta a cercarmi; io non ti avevo chiesto nulla, solo di continuare a sentirsi e vedersi. Nessun impegno, non ci pensavo proprio, però mi sarebbe piaciuto conoscerci meglio almeno!

Raccontata quest’ultima storia, care fighedilegno, vedete quindi di farmi il favore di starmi alla larga e di non scassarmi l’anima che io ho ormai i nervi consunti e scoperti.

E siccome questa storia non che che l’ultima di una lunga serie, io da parte mia ormai ne ho piene le palle di tutte voi; ma andate un po’ a fanculo, vai!

* dicesi “fighedilegno” esemplari della razza umana di genere femminile che vagano di maschio in maschio senza sosta, nella ricerca, a volte spasmodica, dell’ “eletto”, colui che finalmente le potrà meritare. Durante la ricerca di questa specie di Graal approcciano i vari candidati facendosi annusare ma poi, inevitabilmente, gli scartano tutti ad uno a uno, lasciandogli con un palmo di naso.
Annunci
60 commenti
  1. 29 dicembre 2011 7:28 am

    Alex,
    primaditutto, scusa ma ho riso troppo della tua avventura con Ms. FicDeLegn!!
    Secondo, se qualcuna si offende, conferma solo la sua appartenenza a tale categoria (FDL o, piu’ esoticamente, WoodenPussy).
    Terzo, la tua situazione non e’ solitaria, ci sono donne che agiscono cosi’ a tutte le eta’, mio figlio ne ha gia’ incontrate 2, e ha solo 16 anni… 😦
    Quarto, ci sono uomini cosi’, io ne ho incontrati alcuni nel mio cammino. e ti capisco perche’ non e’ piacevole per niente, e definitivamente una mazzata sui denti…
    Quinto, il problema principale di chi e’ single oltre ad una certa eta’, e’ la difficolta’ che hanno ad imparare a vivere da “non-single”… spesso hanno dimenticato a comunicare con altri esseri umani….

    Ti mandero’ una maglietta con scritto “Non si accettano FDL”!!

    Mi piace

    • 29 dicembre 2011 1:02 pm

      Ciao Moky, ma non c’è niente di male a farsi due risate, anzi, meglio prenderla sul ridere perché in caso contrario potrebbero affiorare altri sentimenti ben peggiori! 🙂

      Mi piace

  2. 29 dicembre 2011 2:40 pm

    altro che FDL, secondo me questa era proprio psicopatica. Meglio così Alex, onestamente mi ero un po’ preoccupata dati alcuni racconti che mi avevi fatto di comportamenti precedenti… E poi SMETTILA DI DIRE CHE SEI NOIOSO, se no mi arrabbio. E se mi arrabbio… 😛

    Mi piace

    • 29 dicembre 2011 3:34 pm

      Beh Michi, addirittura psicopatica direi di no, giusto un pochetto “di fuori” secondo il mio modo di intendere come si dovrebbe comportare una persona adulta, emotivamente matura e rispettosa degli altri…
      Una perfetta figadilegno, da manuale, direi.
      Che poi, tra l’altro, non vuole nemmeno essere un termine offensivo, bada bene. È solo una definizione come un’altra per giudicare un certo tipo di comportamento, tutto qui; un comportamento che a loro sembrerà sicuramente legittimo e normale.

      Comunque i caso sono due: o le trovo tutte io oppure sono veramente noioso, etc etc. e le faccio scappare perché la cosa si ripete da troppo tempo.

      Mi piace

      • 2 gennaio 2012 4:02 pm

        io rimango della mia idea…. metti che le dicevi qualcosa che non le stava bene e ti mollava da solo in mezzo al nulla…. nono, meglio così secondo me 😉

        Mi piace

      • 2 gennaio 2012 4:24 pm

        Dici?
        Ma almeno lo sai.
        Lo sai che odio le situazioni lasciate in sospeso a metà.

        Mi piace

  3. valeriascrive permalink
    30 dicembre 2011 2:29 am

    Alex, mi hai fatto ridere tanto con questo post 🙂

    Mi piace

  4. 30 dicembre 2011 1:23 pm

    La follia regna sovrana, accompagnandosi spesso a un’educazone sentimentale praticamente nulla… raccogli il materiale, poi pubblichiamo il best seller! 😉

    Mi piace

  5. 30 dicembre 2011 1:33 pm

    a parte che rido, oltretutto nemmeno te l’ha data. 😦
    sono d’accordo con formichina, raccogliamo materiale e pubblichiamo un manuale sociologico!
    invece, organizziamo tra bloggers di zona un caffè, un cinema, qualcosa!
    e basta fighe di legno!

    Mi piace

    • 30 dicembre 2011 7:11 pm

      Ovviamente no, che figadilegno sarebbe sennò? 😉

      Sì! Che ne dici di una bella cena indiana? Tra il 2 ed il 9 ? (che poi ritorno al lavoro)

      Mi piace

  6. 30 dicembre 2011 10:12 pm

    Puoi sempre spacciarti per Pinocchio (che come canta il sommo poeta, ne è l’imperatore del regno…. !). La gente è folle, uomini e donne. Solo che gli uomini spariscono non appena è finita la classica sigaretta…

    Mi piace

    • 30 dicembre 2011 10:33 pm

      A parte che io non fumo…
      Ma almeno ci si arrivasse al “momento sigaretta”!

      —Alex

      Mi piace

      • 30 dicembre 2011 10:47 pm

        Parlando da donna non so se sarebbe peggio uno che sparisce nel nulla “prima” o uno che farfuglia qualcosa tipo “moglie” dopo… Comunque vada, vorresti solo ucciderli!

        Mi piace

      • 30 dicembre 2011 10:54 pm

        Capisco e sarebbe lo stesso parlando da uomo (sostituendo “moglie” a “marito” 😉 )

        Però quello che mi premeva di sottolineare è il comportamento di tali esemplari che sono veramente disturbate emotivamente; ti cercano e poi ti lasciano li in sospeso, a mezzo di qualcosa che non riesci a capire. Poi magari sono pure io che con l’autostima sotto zero mi faccio seghe mentali della serie: “che ho sbagliato?” mentre invece la colpa è tutta loro.

        Mi piace

      • 30 dicembre 2011 11:01 pm

        bhe’ si… sicuramente non sono tanto normali! magari dovremmo cercare di fregarcene un pochino di più e non farci troppi problemi sui nostri (presunti) errori e limitarci a “prendere atto” di quel che accade senza pretendere spiegazioni.

        Mi piace

      • 30 dicembre 2011 11:45 pm

        Hai ragione ma quando questi eventi si ripetono uno dietro l’altro qualche dubbio ti viene…

        Mi piace

  7. 31 dicembre 2011 10:46 am

    No, merda, ti avevo scritto un lunghissimo commento, non l’hai ricevuto? Ufffffffffff…..

    Mi piace

  8. 31 dicembre 2011 6:29 pm

    Rieccomi! Allora faccio un riassuntino:
    Sei stato capace di scrivere un post molto ironico (ebbene, scusa lo ammetto, anche io mi son spanciata leggendolo…) su una quasi tragedia: ciò mi pare un po`incoerente con la tua idea di essere un tipo noioso…. o sei divertente solo in internet?
    La tua definizione sulla figa di legno non fa una piega ed è universalmente riconosciuta come peculiarità tipicamente femminile.
    Anche l’uomo a volte dice “non cerco una storia”, ma comunque ti porta a letto, o almeno ci prova. Credo che questo dipenda da un fattore sociale, secondo il quale se una donna ti dice di non volersi impegnare e te la da, passa subito per una grandissima z….. per cui succede che molte donne si limitano a dirti che non vogliono niente di serio e manco te la danno.
    Il che, a dire il vero, è un gran peccato, perché secondo me, da grandi avventure apparentemente senza futuro possono nascere amori veri…. ma va be, lasciamo perdere, questa è un’altra storia….

    Non conosco te personalmente e nemmeno la tipa in questione, ma dal tuo racconto lei non mi sembra una psicolabile e neanche che lei volesse prenderti in giro (al contrario di alcune tipe veramente inquietanti di cui ho sentito parlare da vari amici….insomma, quasi quasi, sei stato fortunato!).
    Secondo me è successa solo una cosa un po`spiacevole, ma molto più semplice, scusami se sono diretta: quando siete usciti insieme (forse anche senza un motivo preciso! Non c`entrano niente i difetti dell’uno o dell’altro!) non è scattata l’alchimia, non …avete fatto “clic”.
    Probabilmente hai destato in lei curiosità ed interesse a quella festa di amici, poi in internet si sarà fatta un’idea di te che però, durante l’uscita, per un motivo o per l’altro non è stata confermata.
    Non c’è una colpa: né tua, né sua. Non ha funzionato l’armonia tra voi…. magari è stata una piacevolissima giornata, ma è dentro di lei che non è scattata la cosa….capisci cosa voglio dire?
    Il tutto è molto frustrante, ma capita a tutti. Anche io sono stata involontariamente figa di legno e anche altri ragazzi si sono allontanati da me perché “non volevano niente di serio” (per poi fidanzarsi ufficialmente con un’altra un mese dopo…..).
    Non ti è mai capitato di pensare: “Quella tipa lì è proprio carina, simpatica, pure intelligente, ma….ma….cavoli, non c’è un ma preciso, eppure sento che con lei non funzionerebbe.” ?
    C’est la vie, non prendertela troppo…. e non collegare questi piccoli fallimenti a tuoi difetti personali! Non c’entra niente! Avrai sicuramente visto anche tu donne carine accoppiate a tipi per cui ti sei detto “Madonna, questo qui è messo cento volte peggio di me!” 😀
    L’amore è cieco!
    Continua a rimanere aperto al mondo femminile e a fidarti!

    ps: se anche questo commento mi si cancella giuro che m’incazzo…..

    Mi piace

    • 1 gennaio 2012 5:28 am

      Grazie della tua perseveranza!
      Finalmente questa volta WordPress non ha fatto il bastardo e non ti ha cancellato la risposta.

      Guarda hai perfettamente ragione, però non pensi che, visto che siamo adulti ci si possa prendere la libertà di parlarne a viso aperto?
      Che senso ha sparire e poi, dopo un po’ di garbate richieste di spiegazioni, venirsi fuori con una storiellina incoerente e un po’ puerile?

      Ovviamente poi la mia vita continua come prima 😉

      Mi piace

      • 1 gennaio 2012 5:42 am

        Sono d’accordo Alex: il non “cliccare” con una persona e’ normale, quello che non e’ normale (e che ti lancia subito nella classifica FDL) e’ lo “sparire” senza chiarirsi di persona, come un adulto con un minimo di maturita’ dovrebbe fare. E’ successo anche a me, ovviamente, tanti anni fa, era una relazione stupenda per me, non perfetta, ma proprio bella, e poi …POOF! Il silenzio. Anche io ho chiesto chiarimenti e siccome si trattava del 1991 e gli sms non erano comuni come i pidocchi, invece di un messaggino ho ricevuto una lettera, patetica come le scusa miserella in essa scritta.
        ‘Sto post mi ha portato indietro di 2 decenni: ma se una donna cosi’ e’ una figadilegno, come chiami l’uomo che si comporta similmente? Coglionidipalta?
        Vabbe’, allora un brindisi anche dall’Arizona per la pronta estinzione di cotali figure dalla tua vita, con la speranza che il 2012 porti nella tua vita fighe normali, va’!!

        Mi piace

      • 1 gennaio 2012 5:53 am

        Alex, ma se una donna che sparisce cosi’ e ti manda un messaggino come”spiegazione” e’ da considerarsi, giustamente, una figadilegno, come lo chiamiamo un uomo che si comporta nello stesso modo? CoglioniDiPalta? Anche loro devono appartenere ad una categoria, perbacco!!
        Allora un brindisi anche dall’AZ che questa sia stata l’ultima ad ammorbarti la vita, e che il 2012 ti porti delle fighe normali, dai!!

        Mi piace

      • 1 gennaio 2012 6:01 am

        Ciao Moky!
        Un uomo del genere lo soprannominerei “favalessa”!

        Un abbraccione!

        Mi piace

  9. 31 dicembre 2011 10:00 pm

    L’amore è il sole non rinunciare al suo calore (cit) Hai incontrato una Donna di tipo MG http://miniracconticinici.wordpress.com/2011/10/19/la-femmina-di-tipo-mg/ (anno nuovo dovremmo scrivere un post insieme 😉 Buon 2012!

    Mi piace

    • 1 gennaio 2012 5:23 am

      Ahahaha!
      Il mitico StudioDue di via delle belle donne!

      Sì, dai facciamolo questo post a quattro mani! 😉
      Però permettimi di dire che tra la MG e la FDL c’è un po’ di differenza…
      La mia storica ex (16 anni insieme, me tapino e coglione) è una MG da manuale…

      Mi piace

  10. 1 gennaio 2012 6:36 am

    Anche a me era sparito un commento, e ora ce ne sono due… che sta succedendo a wordpress?? O magari… cosa sta succedendo a me?? FAvalessa… si, rende abbastanza, ma non e’ un termine ricco di nuances come FDL… 😉

    Mi piace

    • 1 gennaio 2012 10:38 am

      Rispecchia le differenze di complessità tra la psiche femminile e quella maschile 😉

      —Alex

      Mi piace

  11. biba permalink
    1 gennaio 2012 10:59 am

    Alex, lasciale invecchiare un po’ tutte queste FDL e vedrai come si buttano sul primo venuto! Ho visto cose che voi giovani…
    E comunque, per quanto valga, io ti trovo delizioso (peccato che potrei essere tua madre però…). Buon Anno!

    Mi piace

    • 1 gennaio 2012 5:49 pm

      Guarda, le persone di mia conoscenza a cui mi riferisco non sono certo over 60 ma nemmeno ventenni.
      Si parla di persone che hanno superato abbondantemente la trentina e si preparano a scollinare negli -anta…..

      Mi piace

      • marino permalink
        2 gennaio 2012 5:19 pm

        anta è troppo vago! 40 o 50 0 60, sii preciso come tuo solito.

        Mi piace

      • 2 gennaio 2012 5:24 pm

        Ho detto “scollinare”…
        Mi pare chiaro 😉

        Mi piace

  12. 1 gennaio 2012 11:29 am

    Figo questo blog. Noi donne siamo così…adoriamo essere corteggiate 🙂
    ahhahaha scherzo.
    Sono capita qui per caso ma è troppo grazioso questo spazio. Complimenti e ti auguro un buon 2012

    Mi piace

    • 1 gennaio 2012 5:53 pm

      Grazie degli auguri, degli apprezzamenti e benvenuta!
      Sai qual è il problema? È che questi “esemplari” non si fanno più corteggiare, anzi ho idea che non lo abbiano mai permesso in tutta la loro vita.
      Non che io sia bravo a corteggiare le donne, anzi… In certi frangenti mi sento molto Paperino e finisco probabilmente a fare la parte del fratellone 😦

      Mi piace

  13. marghemenoandrea permalink
    2 gennaio 2012 5:08 pm

    Recentemente ho conosciuto un “ragazzo”: tu dirai “e a me?”. Calma e siediti che ti racconto. Una storia, una conoscenza, iniziata nel migliore dei modi. Determinato, premuroso, solerte, buono buono. Un giorno, mi spiegò l’inutilità del termine “per sempre”. Si vive il presente, l’adesso, l’oggi… mi diceva. Inutile progettare oltre. Domani è già troppo lontano. Io pendevo dalle sue labbra, ogni volta toccavo il cielo con un dito al solo sentirlo. Vivevo l’oggi. Mi bastava o me lo facevo bastare. Da un giorno all’altro, non l’ho più sentito. Non una telefonata, una parola o un misero sms. Era scattato il famoso “domani”: io ero ferma all’oggi lui era volato al domani. Quel domani che non contemplava il “per sempre”. Non sono una FDL ma Lui è stato in questo caso un “PICIO DOCET”.
    Morale? La vita è un libro, noi scriviamo pagina per pagina,io e te dobbiamo iniziare un nuovo capitolo. Soltanto quello. Senza drammi. E’ la vita, una volta ci fa sognare e una volta ci fa disperare. Coraggio.

    Mi piace

    • 2 gennaio 2012 5:31 pm

      Però quando le pagine raccontano in modo monotono sempre la stessa storia il libro inizia a risultare antipatico e noioso, no?
      (e comunque sparire senza una parola non c’azzecca nulla con la mancanza del “per sempre” è solo meschino, egoista e denota la mancanza di educazione sentimentale che citavamo sopra)

      PS = benvenuta! Che bello, quanti visitatori nuovi oggi 😉

      Mi piace

  14. carla permalink
    2 gennaio 2012 5:53 pm

    Ti ho letto sul sito di Bressanini.
    Stesso nome, stessa età……… e quel “battito”.
    Ancora una volta l’emozione mi frega. Ora come allora.
    Un segno indelebile. Un ricordo che non svanisce.
    La rabbia, l’amarezza, quel dolore sopito.
    No, non dire nulla, non puoi sapere.
    Il battito va oltre, supera gli ostacoli.
    Il battito vive ignaro del presente.
    Nè una stretta di mano nè un abbraccio.
    Solo il silenzio. Tuo e mio.
    E nient’altro.

    Mi piace

  15. 2 gennaio 2012 11:34 pm

    …poi però ti toccava farti 20 km a piedi in mezzo al nulla… sicuro che non ti sia convenuto?? 😛

    Mi piace

  16. MIRCO permalink
    3 gennaio 2012 5:25 pm

    Il silenzio “ha voce”. La persona che frequentavi si è silenziosamente dileguata senza sbandierare eloquenza: ha chiuso piano piano la porta, veloce ha percorso quei gradini, ha aperto il portone d’ingresso e ….via. In silenzio è salita sulla sua vettura, uno sguardo allo specchietto retrovisore, accensione della radio, la chiave che gira nel cruscotto, rapida manovra ed immersione nel traffico cittadino.
    Sei lì a chiedere perchè, una spiegazione, un rapido commento.
    Senza pedalare, senza scattare fotografie, senza buttarti a capofitto in diatribe politiche, senza smielati e triti commenti sulla tua ex, senza poltrire impunemente per ore, senza sbandierare la tua avversione per la “nutella”, senza far capire la tua insofferenza per il freddo e la pioggia, senza la tua arte culinaria sconclusionata…..lei sarebbe ancora qui. Ma in silenzio ha tagliato i ponti. Meditare quindi.

    Mi piace

    • 3 gennaio 2012 5:41 pm

      Mio caro Zelig, senza tutto quello sarebbe anche senza di me.
      Io sono tutto quello ed ovviamente non sono disposto ad indossare una maschera per piacere a qualcuna.

      Mi piace

      • MIRCO permalink
        3 gennaio 2012 9:39 pm

        La maschera non la devi indossare …. la devi togliere!
        f.to Claudio Bisio

        Mi piace

  17. 6 gennaio 2012 3:38 pm

    Ciao! Torno nell’anno nuovo per leggere i commenti… ah sì, su quello hai ragione: un misero sms e poi sparire in effetti è infantile….dall’altro lato fa quasi sollievo: meglio perderla che trovarla.

    Stavolta son stata concisa.

    Mi piace

    • 6 gennaio 2012 4:02 pm

      Sì, senz’altro meglio però quanto amaro resta in bocca; perchë uno pensa, ” via, è cambiato il vento, allora è vero che non è come credevo” ed invece… 😦

      Mi piace

  18. 9 gennaio 2012 3:31 pm

    Ti assicuro che ci sono anche tanti uomini che si comportano così… il mondo è pieno di stronzi di entrambi i sessi

    Mi piace

    • 9 gennaio 2012 8:07 pm

      Non ho dubbio, io però ho esperienza solo con uno solo dei generi 😉

      Mi piace

  19. Donna allo specchio permalink
    10 gennaio 2012 7:28 pm

    Caro Alex,
    mi dispiace per la tua disavventura e spero che tu possa trovare qualcuna di normale che ti faccia felice. Te la meriti, sopratutto tu che non sei per niente noioso.
    Quanto a persone strane, ce ne sono di tutti i tipi, uomini e donne. Io stessa ne ho collezionati parecchi prima d’incontrare il biondino.
    Per citare un aneddoto: un tipo che per invitarmi al concorso ippico di roma mi disse, ho chiamato tizia e mi ha detto di no, ho chiamato Caia e mi ha detto di no, Vuoi venire tu?(ah lui si che sa parlare alle donne?). Io per puro opportunismo (adoro i cavalli) ho accettato, nonostante la goffaggine dell’invito che mi ha fatto sentire un ripiego, abbiamo passato comunque un pomeriggio simpatico e quando mi ha riinvitato ad uscire il sabato successivo, io gli ho risposto che avevo una festa, ma che potevamo vederci la domenica. Risultato: sparito!! E mi ha pure tenuto il broncio come se l’avessi offeso!
    Poi si è sposato con una mia cara amica, ma meglio cosi, non era fatto per me

    Mi piace

  20. Donna allo specchio permalink
    10 gennaio 2012 7:29 pm

    Tutto quel panegirico per dirti che a volte è destino!

    Mi piace

    • 10 gennaio 2012 7:59 pm

      Che dire… Anche questa tua esperienza ha del fantascientifico! 😉

      A presto!

      Mi piace

  21. Donna allo specchio permalink
    10 gennaio 2012 8:25 pm

    pare, almeno secondo le parole del suo migliore amico che mi ha chiamato per rimproverarmi della mia “indelicatezza” e per avvertirmi che sarei restata zitella a vita, che il tizio in questione fosse innammorato di me, ma io non me ne ero accorta e quindi sono passata ai suoi occhi per una “figa di legno”. A volte succede. Il tuo caso invece è diverso,lei mi pare una vera, ma spero che la dimenticherai presto

    Quando ripassi per strasburgo?

    Mi piace

    • 10 gennaio 2012 11:07 pm

      Beh, il tuo non mi sembrava proprio un comportamento da FDL…
      Anzi… Tutto il contrario.

      Per il momento non so quando ritornerò a Strasburgo, per il momento so solo che la prossima settimana sarò a Madrid 😉

      Mi piace

  22. larosaviola permalink
    17 gennaio 2012 4:53 pm

    tesoro, è un comportamento tipicamente maschile questo! Comunque non posso fare a meno di essere d’accordo con te, detesto le persone così, ringrazio Dio di aver trovato il mio meraviglioso lui, altrimenti avrei veramente gettato la spugna! 🙂

    Mi piace

    • 18 gennaio 2012 5:06 pm

      Beh, a quanto pare non solamente maschile quindi.
      Benvenuta (e pure fortunata, buon per te!)

      Mi piace

  23. larosaviola permalink
    18 gennaio 2012 11:40 pm

    http://memolando.wordpress.com/2012/01/17/il-collirio-della-discordia/ qui c’è il racconto di uno dei tanti psicopatici che ho frequentato!

    Mi piace

  24. alessia permalink
    9 febbraio 2012 7:17 pm

    Beh ma questa nn c’entra molto con la storia della gattamorta di ClaraV…
    Cmq quoto il lungo commento di simona.. Credo anch’io che le cose siano andate cosí. Poi è scivolata sull’sms..
    Tuttavia mi viene un sospetto. Hai ripetuto tante volte qs storia dell’autostima..magari perfino lei ha percepito le tue insicurezze… E non ha voluto dirti la verità per paura di incrementare la scarsa consideraz che hai di te..

    Mi piace

    • 9 febbraio 2012 8:06 pm

      Ciao Alessia benvenuta!
      In effetti c’entra eccome 😉

      Esprimevo il desiderio d’incontrare anch’io una gattamorta che mi corteggiasse un po’…
      Giusto per innalzare un po’ la mia autostima… 🙂
      Ovviamente una gattamorta che poi non fosse anche una figadilegno, di quel genere di donna ne ho francamente abbastanza!

      Mi piace

  25. alexandru toma permalink
    26 maggio 2012 1:46 am

    ho letto tutto,mi e piaciuto ma adesso andro a dormire perche e gia due e quaranta in romania !

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: