Skip to content

Ecco…

24 aprile 2009

Adesso non ci manca più nulla.

Credo sia inutile dire, ancora una volta, che in un qualsiasi altro paese civile questo tizio sarebbe stato prelevato dalla forza pubblica in meno di due minuti e sbattuto in galera (e con un po’ di fortuna in più, ed un po’ di civiltà in meno, anche più volte e violentemente contro il primo muro disponibile).

Di tutta questa faccenda però mi urtano di più due cose: la pretesa dell’uomo (una parola grossa per lui) di poterlo fare liberamente “perchè è un’opinione come un’altra e siamo in un paese libero” ed il silenzio del parroco e del vescovo, suoi “datori di lavoro”, che avrebbero dovuto sbatterlo fuori all’istante.

Lo schifo mi sovrasta, i conati di vomito mi soffocano e sono sempre più depresso. Succederà qualcosa di brutto, molto presto; me lo sento. Stiamo arrivando al punto di rottura.

Annunci
11 commenti
  1. Fabio r permalink
    24 aprile 2009 3:48 pm

    ma che imbecille!….. non ho parole. roba che se lo facesse in germania la sera sarebbe in galera. lì visti i precedenti ci vanno pesantini con l’apologia di nazismo…

    Mi piace

  2. vate permalink
    24 aprile 2009 3:54 pm

    Beh, anche il principino Harry ad una festa si era vestito, bene bene da nazista, ma per tutti era una ragazzata….bye

    Mi piace

  3. 24 aprile 2009 4:43 pm

    Fabio r: anche noi i precedenti li abbiamo ma a quanto pare se ne sono dimenticati tutti…

    Vate: per tutti chi, scusa? A parte che per me è stata una cosa vomitevole, mi pare sia stato ripreso ben bene dai media e dall’opinione pubblica e costretto a pubbliche scuse. Ed era un vestito di carnevale, non la dimostrazione di una chiara posizione ideologica e politica come invece è in questo caso.

    Mi piace

  4. 24 aprile 2009 8:00 pm

    Anche io mi sono soffermata su quell’articolo stamattina. E anche io sono stupefatta che il suo datore di lavoro, il PARROCO, non abbia detto nulla.

    Mi piace

  5. 25 aprile 2009 10:53 am

    Il parroco? Forse approva…

    Mi piace

  6. valeriascrive permalink
    25 aprile 2009 11:32 pm

    siamo un paese libero.
    bene, io liberamente ti spezzo le braccia, allora.
    siamo un grande paese libero.

    Mi piace

  7. 26 aprile 2009 1:33 am

    Regina dei Tucani: ho paura che abbia ragione Angelo…

    Valeriascrive: comico vero? Si appellano a quella libertà che loro hanno negato. Sì anche io gli spezzerei le braccine così la svastica sai dov’è che se la devono mettere?

    Mi piace

  8. 30 aprile 2009 6:54 pm

    Questa me l’ero persa….TERRIBILE!!!!

    Mi piace

    • 30 aprile 2009 7:36 pm

      Ed a quanto mi risulta non è ancora stato preso nessun provvedimento, né dalla magistratura e nemmeno dai suoi “datori di lavoro”.
      Che schifo.

      Mi piace

  9. rurinedda permalink
    30 aprile 2009 9:21 pm

    :-(((((

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: