Skip to content

Tacciono e mentono

27 marzo 2009

Dovrà ancora essere discussa alla Camera dei Deputati ma la legge sulla “fine della vita” che sta venendo fuori dal Senato è una presa di culo colossale.

Cosa ci può essere di più idiota che considerare la cosa solo dal punto di vista della propaganda  invece di ascoltare medici e scienziati?

In questo momento si dimostra in modo lampante che i nostri politici sono degli sciacalli senza pari che non esitano a calpestare i diritti dei cittadini in una legge illiberale (e meno male che dovrebbero essere il “popolo delle libertà” !), antistorica, fuori dal tempo e pure fuori dai limiti imposti dalla nostra Costituzione negli articoli 2 e, soprattutto nel 32.

Hanno fatto credere alla gente che stavano stilando una legge per il testamento biologico ed invece ne hanno creata una che di fatto lo proibisce.

Hanno fatto credere alla gente che una persona in stato vegetativo permanente sia fresca come una rosa, come se semplicemente stesse dormendo.

Hanno fatto credere alla gente che nutrire un corpo in quello stato consista nell’imboccarlo dolcemente con un po’ di omogeneizzato come si fa con i bambini porgendogli poi  un po’ di sorsi d’acqua.

Non parlano dei tubi introdotti dal naso fin dentro lo stomaco oppure infilzati direttamente nella parete addominale. Non parlano del fatto che occorrono almeno 6 ore al giorno per la nutrizione ed altre 6 per l’idratazione.

Non parlano delle piaghe da decubito, del muco che deve essere aspirato con una pompa dalla gola e dai polmoni e che in caso contrario li soffocherebbe.

Non parlano delle infezioni che periodicamente devastano quei poveri corpi e devono essere curate con antibiotici in dosi da cavallo che aprono la porta ad infezioni da organismi competitivi come candide e funghi su tutte le mucose, comprese bocca e parti intime.

Non parlano delle crisi epilettiche che devono essere tenute sotto controllo con ulteriori farmaci e nemmeno degli anticoagulanti che prevengono letali (ma misericordiose) trombosi, inevitabili altrimenti in un corpo in quello stato.

Tacciono a proposito della corteccia celebrale che piano piano si atrofizza e scompare, facendo assomigliare il cervello ad una spugna secca e raggrinzita.

Infine, beffa nelle beffe, la DAT sarà solo “un’indicazione”, non sarà più dunque un vincolo per i medici curanti. I nostri corpi saranno dunque ostaggi della legge.

Lo dichiaro qui, anche se non serve a nulla: se dovessi trovarmi in un  stato vegetativo permanente voglio essere trasferito immediatamente in Francia, Spagna, USA o in qualsiasi altro posto dove possa andarmene in pace.

Advertisements
12 commenti
  1. 27 marzo 2009 3:29 pm

    mi associo in pieno…hai fatto bene a scriverlo…io spero qualcuno ascolti prima o poi.
    Non puoi neanche immaginare quanto i miei colleghi mi stiano massacrando su questa legge assurda…ovviamente hanno ragione loro.

    Mi piace

  2. 27 marzo 2009 6:07 pm

    oh Alex, pensa che mi sono anche arrabbiata con l’avvo perchè l’altro giorno gli chiedevo se lui poteva essere il mio depositario per il consenso alla non idratazione e lui mi rispondeva “aspetta vale, vedrai che purtroppo non avrai scelta” ..

    Mi piace

  3. 27 marzo 2009 6:54 pm

    Io non capisco perché si ostinano a perdere tempo facendo le leggi. Potrebbero chiudere il parlamento (con notevoli risparmi) ed avvalersi di consulenti esterni:

    1) Etica, morale ecc: Il vaticANO.

    2) Tutto il resto: Licio Gelli, o chi gli tira i fili.

    Sarebbe tutto più semplice. Ecco…adesso vado a vedere amici del marito di Costanzo, giornalista, eroe, e sopratutto piduista.

    Mi piace

  4. valeria permalink
    27 marzo 2009 7:34 pm

    sono d’accordo con te.

    Mi piace

  5. rurinedda permalink
    28 marzo 2009 9:58 pm

    il giorno in cui si decideranno a mettere la gente competente a decidere,sarà tutta un’altra cosa. E parlo nn solo di titoli ma anche di voci curriculari attinenti al ruolo. Il mestiere di politico è il più deleterio che esista.

    Mi piace

  6. 30 marzo 2009 1:25 pm

    mentono, ma non sanno di mentolo.
    Al limite di crisantemo marcio.

    Mi piace

  7. 31 marzo 2009 6:04 pm

    Che vergogna… che tristezza…

    Mi piace

  8. verypipuffa permalink
    1 aprile 2009 11:46 am

    Caro Ad, facendo i debiti scongiuri, dovesse capitare, ti auguro di avere qualche amico vero che inciampi nella spina

    Mi piace

  9. 1 aprile 2009 1:41 pm

    il problema è che ora va di moda la protezione della VITA e non della PERSONA.

    Mi piace

  10. ali permalink
    2 aprile 2009 11:52 am

    ale sai scrive quello che penso in modo leggibile e soprattutto comprensibile.
    ali

    Mi piace

  11. 4 aprile 2009 9:21 pm

    piccolo OT: C’è un piccolo premio per te!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: