Skip to content

Bestiario quotidiano

19 febbraio 2009

Dal Corriere online (le sottolineature in rosso sono mie):

RONCADE (Treviso) – Una donna ha investito con l’auto un bambino di 9 anni che attraversava la strada e se ne è andata senza prestare soccorso. Poi però ci ha ripensato ed è tornata indietro per chiedere il risarcimento dei danni alla vettura ai genitori della piccola vittima. È accaduto a Roncade, in provincia di Treviso. Il fatto è stato reso noto dagli stessi genitori del bambino che hanno presentato denuncia per omissione di soccorso nei confronti di una donna di Roncade alla guida di una Fiat 600.

DANNI – L’incidente è avvenuto lunedì scorso quando il bambino è stato investito poco dopo essere sceso da un pullmino di una società sportiva. Il piccolo è stato ricoverato in ospedale per trauma cranico e varie contusioni, ma non si trova in gravi condizioni. «L’autista del pullman che ha assistito alla scena – ha detto la madre – non ha fatto in tempo a memorizzare il numero di targa dell’investitrice la quale però, circa un’ora dopo, è ritornata sul posto chiedendo informazioni su dove abitasse l’investito. Quando ci ha raggiunti ha chiesto il risarcimento per i danni causati al suo veicolo. Insistenza che si è ripetuta la sera dopo quando è tornata, accompagnata dal marito, pretendendo di liquidare velocemente la questione con il versamento di 600 euro in contanti».

Ed inoltre:

Evasione fiscale, fenomeno di massa; oltre 200 miliardi di Euro sottratti al fisco.

“Il chiodo non più sterile? Lo metterò ad un 90enne, tanto che aspettativa di vita potrà mai avere?”

Ennesima figura di merda del primo ministro italiano sui desaparecidos argentini, il governo argentino protesta con l’ambasciatore italiano a Buenos Aires.

80000 italiani all’anno fanno viaggi di turismo sessuale in Europa dell’est.

L’avvocato Mills condannato per essersi fatto corrompere da Berlusconi (il quale, correo, è invece immune grazie all’ennesima legge “su misura”.

Squadrismo vario ed assortito: qui , qui e qui.

Studente tredicenne accoltella alla schiena il professore di musica perchè non gli faceva suonare la chitarra.

Un uomo picchiato e bruciato vivo da un branco di minorenni ed il precedente riminese.

Io in questo paese non ci voglio più stare…

AGGIORNAMENTO:
Ormai la caccia al romeno pare essere diventato il passatempo nazionale…

Annunci
18 commenti
  1. 19 febbraio 2009 2:39 pm

    La tua carrelata mi ha risparmiato la scrittura di un post…straquoto tutto…

    Sisi…io mi dichiaro cittadino delle samoa…

    Mi piace

  2. dr. Everett V. Scott permalink
    19 febbraio 2009 2:49 pm

    Ma quante storie… come se questo fosse il paese più brutto del mondo e gli altri tutti migliori, ma che banalità abissale. Invece è un fatto accertato che l’aumento della criminalità comune è dovuta all’immigrazione, e quale gruppo è il più numeroso in Italia?… i romeni, ma toh, ma vah!
    Tutti gli altri esempi riportati sono solo cronaca nera adattabile a qual-si-a-si posto al mondo.
    Si salva la fetecchia dell’avvocato Mills corrotto, l’unica degna di nota e l’unica che andava citata, anche se la sentenza è stata impugnata.

    Mi piace

  3. 19 febbraio 2009 3:22 pm

    Angelo: a buon rendere allora… Avanzo un post da te…

    Caro dr. Scott (che non ha nemmeno il coraggio di lasciare un vero nome: pazienza, vuol dire che cercherò di te chiamando l’800 532060); il vero “horror show” si sta svolgendo tutti i giorni nel nostro paese.

    Se ti fossi fermato a riflettere sul senso del post invece che saltare alle conclusioni, ti saresti accorto che a me non interessa sindacare sulla criminalità spicciola (che non ha nazionalità) ma sulla generalizzata perdita di etica di quella che potremmo definire “la cittadinanza”, ossia quelli che non sono soggetti abitualmente criminali ma che all’occorrenza si comportano peggio del delinquente più incallito. Il tutto condito da una classe dirigente (degna rappresentante del proprio elettorato) che si fa’ beffe di tutti e tutto e che si ritiene al di sopra della legge.

    Poi, la bestialità che hai scritto riguardo all’equazione immigrati=criminali si commenta da sola… La Francia, Germania e UK hanno il doppio se non di più dei nostri immigrati; secondo il tuo paragone quei paesi dovrebbero essere un inferno…

    PS = non ho mai detto che l’Italia è il peggior posto del mondo e che gli altri paesi siano meglio del nostro; questo lo credi tu… Leggi meglio la prossima volta.

    Mi piace

  4. 19 febbraio 2009 3:30 pm

    Abbiamo letto la stessa notizia, stamattina! Ho avvertito subito la mia amica di Roncade e vedremo se è vero!!!

    Magari il dr Scott non ti legge spesso e non ha capito subito…

    Anche se tutto il mondo è paese, Belusconi ce lo abbiamo solo noi! Chiediamoci perchè…

    Mi piace

  5. 19 febbraio 2009 3:32 pm

    Saranno anche cose all’ordine del giorno in qualunque paese…del centrafrica forse…con tutto il rispetto per il centrafrica…

    Ora…non mi si venga a dire che:

    1) È crminalità spicciola investire un bambino, darsela a gambe (omissione di soccorso) e poi chiedere i danni della macchina.
    2) Che una intera classe politica non consideri uno scandalo il caso Mills. In Ame(r)dica ci si dimette per molto, molto meno….tipo contributi non pagati alla colf…roba che qui, non ti prendono nemmeno a fare il portaborse, se come MINIMO, non sei ricattabile con una cosetta così.
    3) C’è un aumento della criminalità comune. È sempre la stessa…solo che ne parlano in modo martellante…Ve la ricordate l’emergenza morti sul lavoro? La gente continua a morire…se ne parla? NO.
    4) Il gruppo più numeroso in italia sono gli Umani…o meglio, lo erano…adesso lo sono i somari.

    Mi piace

  6. dr. Everett V. Scott permalink
    19 febbraio 2009 3:59 pm

    In primo luogo mi sfugge il perché non consideri Everett Scott un nome, se non vero, almeno non indecente: preferiresti Pinco, o Tortorella, o forse chi scrive commenti sul tuo blog deve essere tuo vicino di casa?… Personalmente non vedo alcun motivo di scandalo ma si vede che le sensibilità sono diverse!*
    In seconda battuta, se potrei pure essere d’accordo con te sulla classe dirigente nostrana (ma ti ricordo il caso, infame, della Tyssen dove la classe dirigente era tutta nordeuropea: rosea, pulita, profumata e omicida), non sono affatto d’accordo sul resto: ti rammento che il KKK non è nato a Reggio Calabria ma negli USA, per dire.
    E insisto: l’equazione, distrattone che non sei altro non è immigrati=criminali ma +immigrati=+criminalità. I paesi europei di più antica tradizione di accoglienza (semplificando brutalmente il fenomeno) hanno anche la tradizione e gli strumenti per gestire il fenomeno. Se non te ne accorgi tanto vale che tu vada a braccetto con Walter verso il viale del tramonto della sinistra italiana, che fino a prova contraria continua a dimostrarsi “unfit” ancorché piena di buoni sentimenti (adesso mi metto a piangere, ho già i lucciconi agli occhi).

    Tuo orrorifico dr. E. V. Scott

    Mi piace

  7. dr. Everett V. Scott permalink
    19 febbraio 2009 4:00 pm

    *Dimenticavo: cos’è questo minacciosissimo “800 532060”?
    Devo preoccuparmi?

    Mi piace

  8. 19 febbraio 2009 4:04 pm

    Forse l’equazione è +disperati=+criminali…

    Ma gli strumenti perché non li possiamo avere noi? La nostra classe politica preferisce la paura?

    Si. preferisce la paura. E l’ignoranza. Sono due cose molto comode.

    Mi piace

  9. Any permalink
    19 febbraio 2009 4:51 pm

    quoto tutto… la paura serve. l’ignoranza aiuta.

    Mi piace

  10. 19 febbraio 2009 5:25 pm

    Caro doRRore: non sono così distratto come credi. Se l’equazione che declami fosse corretta allora, strumenti o non strumenti, la criminalità nei paesi con una percentuale d’immigrati maggiore della nostra sarebbe più alta oppure le loro carceri scoppierebbero. Ed invece questo non è vero.

    Concordo in pieno con quanto detto da Angelo: la paura serve, fa’ guadagnare consensi e rende la popolazione malleabile.

    Comunque vedo che continui a spostare il discorso sugli immigrati ed ignori quello che è invece il vero soggetto del mio post…
    Non vorrai mica sostenere che l’imbarbarimento della società italiana sia ascrivibile agli immigrati?

    PS = quello è solo un numero di telefono… 😉 Niente da preoccuparsi… Anzi ti dovrebbe suonare familiare. Qui son tutti benvenuti, pure (anzi, soprattutto) le opinioni discordanti.

    Mi piace

  11. dancin' fool permalink
    19 febbraio 2009 6:08 pm

    di sicuro vero tutto. però.

    però quanto ci marciano a infarcire i giornali e l’informazione in generale della cronaca più becera e basta?

    niente notizie estere, niente scienza, niente cultura, niente proposte politiche e piani anti crisi veri, concreti, pensati.

    questo è il problema, secondo me.

    riempiono la testa della gente di cronaca, per non parlare d’altro.

    (io ormai mi rifiuto anche di prendere i giornali free che ti distribuiscono ad ogni angolo… ma li hai letti??!!)

    Mi piace

  12. 19 febbraio 2009 11:34 pm

    ecco, anche oggi, come ieri ed il giorno prima e quello prima ancora, non ho avuto tempo di vedere il telegiornale o di leggere giornali .. a parte una telefonata a casa , oggi, di 5 minuti in cui ho chiesto notizie di cronaca .. quindi grazie !

    Mi piace

  13. 20 febbraio 2009 4:22 pm

    Sono basita.
    Dott. Scott, ma l’Enterprise quando ritorna a prenderla?

    Mi piace

  14. dr. Everett V. Scott permalink
    20 febbraio 2009 4:28 pm

    Michela, ammore, stai attenta, non voglio farne innamorare un’altra! 🙂

    Mi piace

  15. 21 febbraio 2009 8:26 am

    Anche io mi ero soffermata sulla notizia della tipa di Treviso. Incredibile! E’pure tornata indietro a chiedere i danni dopo avere investito un bambino ed essere scappata via!

    Mi piace

  16. 21 febbraio 2009 11:36 am

    E che ti devo dire, sono cose scandalose che penso anche io, incredibile!

    Mi piace

  17. 3 marzo 2009 6:29 pm

    Alex… incredibile la notizia del veneto (to’, strano che sia avvenuta nel regno leghista… di solito, tanto per rimanere in tema di stereotipi, cose cosi’ non succedono al sud??… 😉

    per quanto riguarda il commento sul KKK, vorrei rammentare che e’ nato si’ negli US, ma ha attecchito nel sud del paese (dove ancora oggi regna la “destra”, i conservatori “destrorsi”….), dove l’ignoranza, e la paura di perdere i lavoratori gratis (conosciuti anche come schiavi!) hanno nutrito per anni questa organizzazione.

    Mi piace

  18. 3 marzo 2009 7:42 pm

    Moky: già… Vaglielo a spiegare. Secondo me però non è sintomo di leghismo o meno. Solo di una involuzione sociale che ci porta ad un egoismo allucinante, dove l’integrità della macchina nuova viene posta (con arroganza per giunta) persino sopra l’incolumità di un bimbo.

    Però, nota una differenza, se l’investitrice fosse stata straniera come minimo i vicini l’avrebbero linciata, questa è tornata tranquillamente a casa sua e non risulta sia stata nemmeno arrestata per l’omissione di soccorso.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: