Skip to content

Cose ammerigane

26 gennaio 2009

cheesecake1Come le porzioni gigantesche, le persone tanto grasse che stenti a crederci, i centri commerciali immensi.

I locali con almeno 200 schermi televisivi sempre accesi e sintonizzati sulle news o sullo sport, il WiFi gratuito praticamente dappertutto.

I quotidiani della domenica che sembrano encliclopedie e pare che abbiano disboscato l’amazzonia per stamparli.chips

I baristi lenti come bradipi che per prepararti un cappuccino ci mettono 10 minuti, cosa che il più scarso barista italiano te ne prepara 50 (e pure molto più buoni).

Le macchinone immense ed i truck che sembrano usciti da “tesoro mi si sono rimpiccioliti i ragazzi” solo che non sei tu rimpicciolito, sono proprio loro enormi!

obeliscoI camerieri ed i commessi dei negozi che ti salutano sempre con calore “how you doin’ today?” e non sai se lo fanno sul serio o recitano una parte.

I cessi con il “laghetto” e la carta igienica più larga di quella europea (sarà perchè hanno i culi più grandi?); il bidet, questo sconosciuto.

I bicchieroni di acqua ghiacciata con il ghiaccio dentro anche se fuori è -20°C.

Tutto questo, e naturalmente molto altro è la mia ammeriga.

Advertisements
15 commenti
  1. 26 gennaio 2009 8:55 am

    e continui a non venirmi a trovare 😉

    Mi piace

  2. 26 gennaio 2009 9:43 am

    Il paese è grande, ci vuole un pennello grande! Pensa se ti mandavano a San marino, oppure al principato di monaco…Per fare cena ti servivano 10 portate…in ammerega con l’antipasto sei a posto per du’ giorni…

    Mi piace

  3. salvogullotto permalink
    26 gennaio 2009 3:19 pm

    be… il dubbio sulla carta igienica è amletico…

    Mi piace

  4. 26 gennaio 2009 5:22 pm

    Se non l’hai gia’ fatto, devi leggere “Un italiano in America” (spero sia il titolo esatto) di Beppe Severgnini.
    🙂

    nat

    PS ~ Ah!!! Il bidet!!!! 😦

    Mi piace

  5. 26 gennaio 2009 7:36 pm

    La carta igienica…se la mia teoria è giusta dovrebbe essere grande come un rullo da stampa, mentre per quella di S. marino…beh..sorvoliamo!

    Mi piace

  6. 26 gennaio 2009 10:56 pm

    Madò… mi attizza proprio ZERO!

    Mi piace

  7. 27 gennaio 2009 5:05 am

    Emme2: madò che emozione ritrovarti da queste parti!

    Angelo: mmmhhhh, se mi ricordo bene a S.Marino era di dimensioni normali… Un’altra teoria? 😉

    Salvo: eh sì… Non ci dormo la notte! 😉

    Navide: lo cercherò (il libro, non il bidet, a quella mancanza ormai mi sono rassegnato!). Grazie della dritta!

    Nelson: credimi, prima di venirci la prima volta la pensavo anche io così! Adesso non ci vado pazzo ma ho cambiato lo stesso idea.

    Mi piace

  8. 27 gennaio 2009 9:33 am

    Potrebbe essere l’eccezione che conferma la regola…fatti mandare a montecarlo, in vaticANO o in Lichtenstein. Oh…mica per diwertimento…stiamo corroborando una teoria scEntiFICA!!!

    P.S.

    Peccato che non hai la radio…lo sked dall’america riesce sicuramente meglio!

    Mi piace

  9. 27 gennaio 2009 10:40 am

    ora il dubbio nasce spontaneo dopo la visione della foto 2. Ma ti hannos ervito un piatto di tovagliolini con salsa? ;-P
    ‘sti ammericani.

    Mi piace

  10. LaVale permalink
    27 gennaio 2009 12:10 pm

    non vorrei fosse un commento porno … ma la mia faccia, al supermercato ammerigano, quando passando nel reparto orto frutta sono incappata nel cetriolo … 🙂

    Mi piace

  11. 27 gennaio 2009 4:21 pm

    Cetrioli? Pensavo fossero delle mortadelle verdi…

    Mi piace

  12. verypipuffa permalink
    27 gennaio 2009 5:39 pm

    però quella fetta di cheese cake ha un suo perchè…

    Mi piace

  13. 28 gennaio 2009 2:57 am

    Angelo: e dire che la licenza me la sono portata. Il problema è che tutti gli amici OM di qui o hanno le antenne smontate per l’inverno (il ghiaccio si accumula e le spezza) oppure abitano lontano dal centro e con questa neve è difficile muoversi.

    Sciropz: non è tanto la dimensione delle chip di mais che mi ha spaventato quanto la loro quantità… Quella era a loro dire una porzione per una persona ed in due li abbiamo dovuti lasciare perchè sennò chi mangiava altro (avrebbe dovuto essere l’antipasto!).

    Vale: in effetti qui hanno tutto più grande, dalle bottiglie del latte (4 litri e passa) alla verdura… Però la verdura nostrale, più piccola ha più sapore… (chi ha orecchi per intendere…)

    Pipuffa: golosona!!!

    Mi piace

  14. valeria permalink
    28 gennaio 2009 4:19 am

    quando i luoghi comuni sono veri. 😉

    Mi piace

  15. 28 gennaio 2009 9:32 am

    Ah…peccatissimo! Se ci torni d’estate ci proviamo…ma anche quando torni in itaGlia!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: