Skip to content

Zitti, zitti…

14 gennaio 2009

Zitti zitti e quatti quatti pare che un considerevole numero di boss mafiosi sia stato sollevato dalla pena accessoria del cosiddetto “carcere duro”, ossia quello speciale regime d’isolamento carcerario definito dal famoso articolo 41bis e fortemente voluto dai giudici Falcone e Borsellino e da loro ottenuto solo dopo essere stati assassinati dalla mafia.

L’ultimo boss che è stato beneficiato da questo regalo dei giudici di sorveglianza è stato Mimmo Ganci, corleonese, pluriassassino, responsabile delle stragi di mafia del ’92 (tra le quali quella che costò la vita a Falcone, sua moglie e la scorta) e fedelissimo di “zio Totò”. Regalo che gli è stato fatto alla vigilia dell’ultimo dell’anno ma che stranamente è stato reso noto solo adesso, probabilmente prevedendo la reazione indignata delle persone oneste (poche) ancora abitanti in questo paese.

Ultimamente mi sto assuefando all’uso dei luoghi comuni e questo mi dispiace molto, comunque anche in questo caso non si può negare che ce ne sia uno perfetto allo scopo che, guarda caso, si adatta alla perfezione a quanto accaduto: a pensar male si fa’ peccato ma quasi sempre ci si azzecca.

Infatti, sempre per pura coincidenza, che pensate, l’abolizione del 41bis era nel famigerato papello che nel ’92 lo zio Totò fece pervenire al governo dell’epoca come condizione per far finire le stragi mafiose ed in cambio di una sostanziale tregua della guerra tra mafia e stato. Le cronache ufficiali ci raccontano che questo papello venne sdegnosamente rispedito al mittente e che la storia poi terminò con l’arresto e la carcerazione di zio Totò ma nessuno mi toglie dalla mente che queste proposte non siano state dimenticate del tutto e che l’aver rimosso dal 41bis molti mafiosi possa entrarci qualcosa…

…magari in cambio di percentuali bulgare alle elezioni…
Come dicevo, è un peccato pensarlo ma…

Annunci
11 commenti
  1. 14 gennaio 2009 3:35 pm

    Alex, ho un groppo allo stomaco.

    Mi piace

  2. salvogullotto permalink
    14 gennaio 2009 4:34 pm

    anche per questo tuo articolo il mio commento è uguale a quello precedente:
    non vedo la luce in fondo a questo tunnel!!!

    Mi piace

  3. 14 gennaio 2009 5:21 pm

    Collez: io invece ho un attacco di riso isterico…

    Salvo: se vogliamo usare la metafora del tunnel bisognerebbe dire che è sempre più buio.

    Mi piace

  4. valeria permalink
    14 gennaio 2009 7:19 pm

    off topic: USA dove?

    Mi piace

  5. 14 gennaio 2009 8:06 pm

    Valeria: Indianapolis, a quanto pare in questi giorni uno dei posti più freddi della terra 😦
    E poi un weekend a NYC dai parenti.

    Magari potesi venire al calduccio da te!

    Mi piace

  6. valeria permalink
    14 gennaio 2009 8:33 pm

    peccato, altrimenti ci potevamo conoscere.
    comunque enjoy the USA

    Mi piace

  7. 14 gennaio 2009 8:53 pm

    pensa che strano il mondo: è stato proprio Andreotti a dire: a pensare male si fa peccato, ma spesso ci si azzecca….

    Mi piace

  8. 14 gennaio 2009 10:38 pm

    Valeria: a chi lo dici! Ma prima o poi verrò anche sulla costa ovest!

    Fabio: lo so bene e se lo ha detto è molto probabile che avesse le sue ragioni per sostenerlo!

    Mi piace

  9. 14 gennaio 2009 10:57 pm

    Almeno a NYC dovrebbero esserci ancora i saldi…

    Mi piace

  10. 14 gennaio 2009 11:07 pm

    Moky: 😆

    Mi piace

  11. 15 gennaio 2009 10:55 pm

    Mi sa che NYC troverò solo un sacco di neve e ghiaccio!

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: