Skip to content

Un’altra fine

31 dicembre 2008

Auguri!

Ed eccoci qui alla fine di un altro anno.

Non ho mai apprezzato in pieno questa specie di solennità visto che questa sera non è che una convenzione, vuota se volete, fatta solo per spendere un po’ di soldi a vanvera. Non ho mai capito appieno cosa ci sarebbe da festeggiare visto che alla fine non è che la celebrazione di un altro anno che è letteralmente volato via, tra la routine indifferente dei giorni: oggi non sarà certo diverso da domani.

Altri 366 giorni sono passati tra le cose brutte e quelle belle. Non riesco a fare una classifica; certo il 2006 che si portò in dote la morte del nonno fu peggiore ma anche questo non ha scherzato in quanto ad angosce ed anche l’inizio del 2009 si preannuncia alquanto carico di tensioni e paure.

L’unica cosa che mi viene da festeggiare è che finalmente l’equinozio d’inverno è finalmente passato e le giornate, seppure impercettibilmente, cominciano ad allungarsi.

Sperare per un anno migliore mi sembra idiota perché, in prima istanza, come dice il saggio: “chi visse sperando, morì c….ndo” e, più seriamente perché non siamo in grado assolutamente di modificare il nostro destino, almeno per quanto riguarda le cose veramente significative: la salute e gli altri accidenti vari non sono realmente sotto il nostro controllo quindi tanto vale non preoccuparsene troppo e vivere alla giornata. In più, festeggiare mi sembra finanche irrispettoso nei confronti di quella maggioranza di esseri umani che invece stanotte non potranno festeggiare perché magari in pena per qualcuno, perché poveri o perché in guerra.

Comunque, anche per non sembrare più orso di quello che non sembro già, mi piegherò alla convenzione e farò finta di aspettare con ansia il nuovo anno e di festeggiarne l’arrivo mangiando, bevendo ed assumendo un’espressione di circostanza (ma le mutande rosse NO!!!).

Auguro però a tutti di trovare nel nuovo anno le condizioni e le energie per realizzare i propri sogni, perché la vita senza sogni non vale veramente la pena di essere vissuta.

Un abbraccio ed un bacio.

Annunci
16 commenti
  1. 31 dicembre 2008 10:15 pm

    Ma dai, e’ una scusa come un’altra per rimpinzarci di mangiarini buoni e far festa con amici! Ed e’ un momento come un altro per augurare alle persone care cose belle nel nuovo anno, ma soprattutto nella loro vita.
    Quindi, divertiti e ti auguro di tutto cuore di mantenere quei sogni di cui parli. E che si realizzino, che sia nel 2009 o no, quello importa meno (anche se forse meglio prima che dopo).
    Un abbraccio a te.

    Mi piace

  2. 31 dicembre 2008 10:35 pm

    Detta così ci sarebbe sempre un motivo per non festeggiare!
    Neanche io adoro ste feste…
    …torno al vinello.

    Io e l’ammiraglio ricambiamo gli auguri e aggiungiamo anche che il 2008 è stato un anno buono perchè ci ha fatto conoscere!

    🙂

    Mi piace

  3. 1 gennaio 2009 10:37 am

    Nooooo….non vedere la fine…è un nuovo inizio.
    Si lo so che è una convenzione della minchia, che tra un secondo prima ed uno dopo non cambia nulla, ma alla fine è un modo per scrollarsi di dosso un anno intero, fatto di gioje, dolori, e MOLTI rompimenti di coglioni.
    E soprattutto è un’ottima scusa per mangiare come cessi!

    Auguri!

    Mi piace

  4. 2 gennaio 2009 12:20 pm

    già sai che condivido!
    E poi…io preferisco festeggiar l’epifania, che tutte le feste si porta via…finalmente! 😛

    Mi piace

  5. salvogullotto permalink
    2 gennaio 2009 3:08 pm

    io “purtroppo” mi trovavo sulla via dei fori imperiali a roma nel bel mezzo del delirio collettivo. Dopo 10 anni di feste organizzate, mi sono avventurato al mio primo e anche ultimo capodanno di piazza…

    Mi piace

  6. verypipuffa permalink
    2 gennaio 2009 3:53 pm

    sposo la tesi dell’occasione per mangiare e bere qualcosa di buono e di diverso
    quest’anno io però festeggerò il fatto che il 2008 è finito. Se il 2009 farà schifo la metà del 2008 sarà un anno fantastico!
    Auguri Alex!
    Ps: ti hanno mica regalato qualche biowashball per natale??? Ha ha ha ha ha

    Mi piace

  7. 2 gennaio 2009 5:46 pm

    Tutto vero, tutte convenzioni. Il cambiamento non arriva il 31/12 ma quando arriva, un po’ a caso e un po’ generato da noi.
    Pero’ un momento di festa con le persone a cui si vuole bene non fa mai male, anzi.
    E dai che non sei poi cosi’ orso!

    Mi piace

  8. 2 gennaio 2009 5:53 pm

    Ho dato un’occhiata alle tue foto. Lo so che sei schivo e umile, pero’ sono proprio belle.
    Posso chiederti che macchina usi di solito?

    Mi piace

  9. LaVale permalink
    2 gennaio 2009 6:40 pm

    e comunque .. nel 2008 ci siamo dati una faccia … questo bastava per il blog-festeggiamento!! bye:-)

    Mi piace

  10. 2 gennaio 2009 8:20 pm

    Navide: Un abbraccione anche per te e per i tuoi cari!

    Nelson e Vale: vero! Allora, in alto i calici e brindiamo!

    Angelo: in effetti come scusa è più che buona… I fabbricanti della Citrosodina faranno affari d’oro!

    Sciropz: l’aspetto con ansia e timore: ansia perchè non vedo l’ora che sto periodo di allegria forzata finisca, timore perchè rientrerò a lavorare, ferie finite mannaggia!!!

    Salvo: chi è causa del suo mal, pianga sè stesso! 😉

    Pipuffa: niente palle, per fortuna!!! 😀

    Gao: Grazie mille. Solitamente uso una Canon EOS 350D ma quando sono in giro “leggero” uso una Canon Ixus70.

    Mi piace

  11. 2 gennaio 2009 8:20 pm

    Comunque mi ripeto: grazie a tutti ed ancora auguroni !!!

    Mi piace

  12. dancin' fool permalink
    3 gennaio 2009 1:16 pm

    festeggiamo che siamo più vecchi di un anno!!! yu hu!!

    forza adblues, ce la faremo.

    😉

    (e tanti tanti auguri!!!)

    Mi piace

  13. 3 gennaio 2009 4:43 pm

    vero..pura convenzione, ma a volte ci aiuta simbolicamente a scrollarci di dosso le cose brutte e ci fa credere che si ricomincia in modo nuovo. Con uno spirito migliore. io ho accolto il nuvo anno con persone nuove che mi ahnno ridato serenità ed una nuova chave di lettura delle cose…e ensa che queste feste fino ad ora le avevo odiate ;)!!! quindi…..AUGURI

    Mi piace

  14. 6 gennaio 2009 9:06 pm

    senti, sara’ che e’ dai tempi del liceo che ho la frase dell’Alberti in testa e che dice pressappoco
    “Tiene gioco la fortuna solo chi gli si sottomette”, sara’ che sono convinta che, a parte malattie letali e incidenti imprevisti e a parte l’inarrestabile fine che ci aspetta tutti solo per il fatto di essere mortali, credo nella forza di sopravvivenza del corpo e dell’essere umano, insomma io credo fermamente nella possibilita’ di modificare la propria vita. Scelgo questa porta o quest’altra? e se scelgo questa e sbagli, ho un “plan B”??

    All right, la smetto… meno male che le mutande rosse le hai risparmiate…

    Mi piace

  15. 7 gennaio 2009 1:01 pm

    Dancin’: ma certo che ce la faremo !

    Fusis: sono molto contento per te! E’ vero che un nuovo anno è un nuovo inizio e che dovremmo guardarlo più con fiducia che con sospetto. Il fatto è che io so già cosa mi aspetta!

    Moky: pure lo io lo credo… ma solo entro un certo limite.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: