Skip to content

Non c’è due… …senza tre!

29 novembre 2008

Ve lo ricordate il figlio preferito del “senatur”?

Quello che a Giugno era bocciato per la seconda volta consecutiva alla maturità nonostante l’illustre genitore l’avesse iscritto come privatista ad una scuola privata gestita da religiosi?

Ve lo ricordate che l’illustre genitore aveva fatto il diavolo a quattro pretendendo ispezioni ministeriali per smascherare l’evidente disparità di trattamento riservato dai commissari (evidentemente Komunisti) al novello Einstein padano?

Lo sapevate che il TAR, aveva ordinato la ripetizione dell’esame? Lo sapevate però che nel frattempo (indipendentemente della sentenza del TAR) il ministero dell’istruzione, retto da quel gran pezzo… di figliola della Gelmini, aveva riconvocato la commissione costringendola a ripetere nuovamente l’esame orale, questa volta in presenza di un ispettore del suddetto Ministero?

Ebbene, siccome non c’è due senza il tre e siccome un somaro non può diventare una volpe, l’illustre progenie padana DOC è stato segato (“bocciato” per i non toscani) di nuovo.

Annunci
14 commenti
  1. dancin' fool permalink
    29 novembre 2008 9:54 pm

    l’ho appena letto!!! ah! ah! (anzi, forse dovremmo piangere…). mi inchino a chi gli l’ha interrogato.

    Mi piace

  2. valeria permalink
    30 novembre 2008 3:51 am

    tale padre tale figlio.
    entrambi imbecilli.

    Mi piace

  3. 30 novembre 2008 5:09 am

    che ridere! complimenti al prof con le palle che l’ha bocciato. Pero’ che somaro.. sia il figlio (ora 3 volte certificato) che il padre!

    Mi piace

  4. 30 novembre 2008 9:49 am

    ah che bella notizia!
    ihihihihihi

    Mi piace

  5. 30 novembre 2008 12:49 pm

    Ah però…non c’è male.
    Diventerà senz’altro ministro. E poi mi chiedo io…è possibile che con tutti i soldi e gli agganci che c’ha il padre non sia riuscito a trovare una scuola (o squola, nel suo caso) compiacente?
    Eccheccazzo…ma questa riforma Gelmini…ma quanto ci mettono ad approvarla! Non vorranno mica fargli prendere la maturità a cinquant’anni!

    Suvvia…un po’ di umanità!

    Mi piace

  6. 30 novembre 2008 1:59 pm

    Ah…Insieme a Lucia mi hai co-ispirato un bel post sul Lombroso…

    Mi piace

  7. Fabio r permalink
    30 novembre 2008 7:07 pm

    da queste parti su dice: la meletta non casca mai lontano dal melo….

    Mi piace

  8. salvo gullotto permalink
    1 dicembre 2008 1:23 am

    azz… bossi… un ministro della repubblica! nooooo il ministro delle riforme! vorrei vedere le telecamere di un reality installate a casa bossi per sapere cosa dice il papà umberto al figlioletto che non riesce a superare l’esame… curiosissimo!

    Mi piace

  9. 1 dicembre 2008 8:14 pm

    Questa notizia e’ di importanza fondamentale. Indica che un briciolo di speranza che non la facciano sempre franca c’e’.

    Mi piace

  10. 1 dicembre 2008 9:23 pm

    La goduria… cacchio, ma deve essere proprio un citrullo, no? Ma mandalo a lavorare da MacDonalds, forse ce la fa a friggere le patatine!!!

    Mi piace

  11. 1 dicembre 2008 11:56 pm

    Secondo me non e’ soddisfatto. Vuole riprovare e vedere la scritta BOCCIATO ancora un paio di volte…

    Mi piace

  12. 2 dicembre 2008 6:56 pm

    mahhh non c’è 2 senza 3 e il 4?

    Mi piace

  13. 2 dicembre 2008 11:38 pm

    …ed il 4 vien da sè! 🙂

    Mi piace

  14. LaVale permalink
    3 dicembre 2008 3:06 pm

    un nuovo ministro con terza media, non dovrebbe cambiare la “media” di quelli dottorati … no??

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: