Skip to content

La pagliuzza e la trave

14 ottobre 2008

Potevo scatenare una polemica al vetriolo o addirittura una bella rissa nel bel mezzo di un rispettabile ristorante ma ho preferito tacere e continuare a godermi le mie verdure al vapore, se non altro perchè sono stanco, sia moralmente che fisicamente e poi tanto alla fine i carabinieri avrebbero arrestato me e non loro.

Oggi ho avuto la sfortuna di capitare al tavolo accanto a due decerebrati.

E fin qui non ci sarebbe stato nulla di male se non che, nel mezzo dei discorsi captati per caso (quando si pranza da soli i sensi si acuiscono):

– e Luxuria? Che vergogna! (pensavo si riferissero alla sua partecipazione ad un noto reality, ma mi sbagliavo, putroppo)

– già che schifo.

– e guarda che io non ce l’ho con lui come persona, ma come si fa… ma che schifo, dico io. Come si fa a mandare uno come lui a Roma! A rappresentarci in Parlamento!

– sì, uno come lui a Roma ce lo puoi anche mandare, ma sulla Salaria, non a Montecitorio…

Avrei voluto alzarmi e fargli notare che la Carfagna, che è addirittura un ministro della Repubblica, è immortalata tette e culo al vento su decine di calendari.

Oppure fagli notare che essere un transgender non è più immorale che farsi beccare in un albergo assieme due puttane e imbottito di cocaina mentre moglie e figli sono a casa pensandolo in Parlamento.

Che essere un transgender non è più immorale di essere inquisito o condannato (qualcuno addirittuira in via definitiva) per mafia.

Ma come ho detto, ho preferito ingoiare amaro e stare zitto.

Sto iniziando ad arrendermi e questa non mi sembra una cosa buona.

Annunci
23 commenti
  1. 14 ottobre 2008 4:16 pm

    invece tipi come borghezio ed er pecora ci fanno un figurone a Montecitorio… ma andassero a quel paese va!

    Mi piace

  2. rurinedda permalink
    14 ottobre 2008 4:35 pm

    Adblues, mi associo. E nn arrenderti!!!
    Ognuno dev’essere libero di vivere come gli pare, nel rispetto degli altri. E Luxuria nn mi pare abbia mai mancato di rispetto nessuno. La nostra ministra delle pari opportunità nemmeno, in effetti. Ma ha mancato di ripetto a tutte le italiane chi l’ha messa a rappresentaci. Uno schiaffo bruciante a tutte le donne che per anni hanno lottato e graffiato per far sentire le loro ragioni. Un ministero delle disparità ha fatto. Che schifo.

    Mi piace

  3. rurinedda permalink
    14 ottobre 2008 4:36 pm

    50 anni indietro in un baleno.

    Mi piace

  4. 14 ottobre 2008 5:20 pm

    brutta bestia l’ignoranza.
    la vera vergogna è questa: è bossi, è il presidente ladro/bandito/ sono i picchiatori in parlamento, le starlette che fanno uno sfrenato uso della bocca al nano , che diventano minestre, che si fanno consigliare come si fa un…
    e poi il problema è Luxoria? che fra tutti quelli è uno dei pochi che ha qualcosa in zucca…
    forse fa paura perchè oltre che in zacca ce l’ha anche da qualche altra parte quel qualcosa e agli omuncoli può far paura…
    CENSURAMI.

    Mi piace

  5. 14 ottobre 2008 7:31 pm

    ipertensione fulminante.
    ora scoppio.

    Mi piace

  6. Enrico permalink
    14 ottobre 2008 10:33 pm

    La prossima volta dovremo rispondere: “se vai apposta sulla salaria vuol dire che non ti fa poi tanto schifo :-)”

    Mi piace

  7. 15 ottobre 2008 8:25 am

    Ringrazio tutti per i vostri interventi; almeno adesso so che non sono il solo ad infervorarmi per queste cose.

    Il problema però è che la rassegnazione si sta velocemente insinuando nel mio cervello…

    Mi piace

  8. 15 ottobre 2008 8:29 am

    certo… tu ti prendi le verdurine al vapore! Col cacchio che ti turbano certi discorsi davanti a una cotoletta o un tiramisù…!!!

    Mi piace

  9. 15 ottobre 2008 9:02 am

    Le verdure al vapore condite con poco sale ed un filo di olio “buono” sono una leccornia di cui non posso fare a meno, la cotoletta invece non mi ingolosisce affatto.

    Dopo quello che avevo ascoltato ce ne sarebbero volute due ciotole intere di tiramisù per tirarmi veramente su il morale… 😦

    Mi piace

  10. 15 ottobre 2008 10:23 am

    Il mondo, cari miei, vive di e sull’ipocrisia

    Mi piace

  11. verypipuffa permalink
    15 ottobre 2008 2:26 pm

    quasi rimpiango i tempi in cui si veniva giudicati per l’aspetto invece che per la sostanza…

    Mi piace

  12. leandro980 permalink
    15 ottobre 2008 3:23 pm

    http://www.repubblica.it/2006/08/gallerie/gente/carfagna-punk/1.html

    Dicevamo?

    Mi piace

  13. 15 ottobre 2008 3:29 pm

    Che poi Vald è un politico con i fiocchi

    Mi piace

  14. LaVale permalink
    15 ottobre 2008 4:50 pm

    uhm , come non mi piace chi commenta persone che non conosce, sarà per questo che spesso, quando sento commenti su politici o persone pubbliche che toccano il personale, non riesco a dare risposte , perchè risulterei ignorante … già i fatti, spesso, si commentano da soli !

    Mi piace

  15. 16 ottobre 2008 4:33 am

    Quando qualcosa e’ fuori dall’ordinario fa paura. E questo spinge all’emarginazione e, in questo caso, alla denigrazione. Far rissa non ne valeva la pena, come diceva Dante, “Non ti curar di loro, ma guarda e passa…”

    Mi piace

  16. 16 ottobre 2008 12:21 pm

    purtroppo o per fortuna io commento sempre!! Insomma capita spesso che anche gli amici mi considerino rompiscatole o guastafeste, ma non rinuncio al dire la mia. Non per egocentrismo, ma per protesta, per robellione, per far riflettere. Pochi giorni fa a casa mia, durante una festicciola tra amici, si parlava della presenza dell’esercito in città. Un amico conoscente imberbe si diceva d’accordo. Pensavo che avrei dovuto contare, stare zitta, evitare polemiche che avrebbero gelato l’atmosfera…………….1,2,3,…..pum! sono sbottata dicendo semplicemente che non ha senso prima rinfocolare l’odio, il razzismo, insegnare a scuola il bullismo e l’inciviltà, delineare un programma educativo dedicato all’abolizione del senso critico e del senso civico e poi mettere l’esercito in strada per far vedere che si fa qualcosa. GELO. Però non potevo tenermelo tra i denti! Secondo me chi pensa deve parlare forte.

    Mi piace

  17. verypipuffa permalink
    16 ottobre 2008 1:23 pm

    fusis for president!

    Mi piace

  18. 16 ottobre 2008 4:31 pm

    verypipuffa..grazie ; ) !!

    Mi piace

  19. 16 ottobre 2008 4:54 pm

    Di nuovo ringrazio tutti per gli interventi.

    Fusis: la questione è: adesso che hai sbottato il tuo amico imberbe ha riflettuto e cambiato idea oppure è rimasto grantiticamente fermo nella sua convinzione che una trentina di marmittoni male addestrati e male equipaggiati (per stessa ammissione del ministro apposito) siano un fromidabile deterrente anti criminalità?

    Vedi il mio problema non è lo sbottare e dire quelo che penso (lo faccio anche troppo frequentemente) ma il riuscire a farlo A) con argomenti chiari e comprensibili, B) provocando anche un minimo moto di reazione in chi mi ascolta.

    Invece molto spesso, anzi, il 99% delle volte mi trovo davanti dei lobotomizzati che non vedono ad un palmo dal loro naso che rifiutano anche solo il prendere in considerazione le parole appena dette perchè “tanto son tutte bugie dei comunisti che monopolizzano l’informazione, la cultura, etc. etc.” secondo un copione ben noto e stabilito.
    Quindi: che spreco a fare il mio fiato?

    Poco prma delle elezioni mi sono trovato a prendere un’aperitivo con una mia carissima amica che ad un certo punto ha iniziato a farneticare sulle persecuzioni giudiziarie del nano che poverino è un martire, a suo dire, come Craxi e che le toghe rosse sono eversive, vogliono conquistare il potere e la prova è che non hanno mai incriminato alcun comunista (e Greganti che si è fatto non so quanti annni prima in galera e poi ai domiciliari dove lo mettiamo?).
    E poi Andreotti è innocente etc. etc. etc.
    Ed allora è giusto che il potere giudiziario sia sottomesso all’esecutivo perchè chi ha ricevuto i voti del popolo deve fare eseguire il mandato del popolo “senza se e senza ma” e soprattutto senza intralci da parte della magistratura perchè il popolo è sovrano.
    Eppure è una persona acculturata e di estrazione sociale media, non certo un’industriale. Non c’è stato niente da fare, l’ho abbozzata li e sviato il discorso sullo sport e le Olimpiadi che stavano per iniziare.

    Lo so non è bello ma mi sto arrendendo e rassegnando…

    —Alex

    Mi piace

  20. 17 ottobre 2008 12:21 pm

    di certo il mio interlocutore non ha cambiato idea, ma credo che per un attimo un solo attimo, ci abbia pensato. credo di avergli offerto uno sguardo diverso sulla cosa. Una prospettiva che i suoi amici della roma bene non gli avevano dato. Lo so, a volte si spreca il fiato, ma tutto sommato va bene così.

    Mi piace

  21. 17 ottobre 2008 12:52 pm

    Fusis: se ci ha almeno pensato non è poco… Invece putroppo di solito ho a che fare con persone che non prendono neanche in considerazione quello che dici, anzi, non ti ascoltano nemmeno.
    In effetti ultimamente mi sono un po’ rotto di sprecare il fiato per parlare con loro, meglio usarlo su una bella salita per pedalare!

    Mi piace

  22. 17 ottobre 2008 6:08 pm

    ale non romperti di sprecare ilfiato, continua…
    ci vogliono castrare in tutto…

    Mi piace

  23. 17 ottobre 2008 6:28 pm

    Ali: e purtroppo ci stanno riuscendo… 😦

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: