Skip to content

La trasformazione

6 agosto 2008

Visto che ormai è possibile uscire solo di sera pena beccarsi un’insolazione e versare litri e litri di sudore, ieri sera insieme a qualche amico siamo usciti per goderci un po’ di musica dal vivo e berci una birra fresca in uno degli spazi all’aperto lungo il fiume che vengono organizzati in città durante l’estate.

Bella iniziativa questa degli spazi lungo il fiume che ogni anno chiama a raccolta tutte le sere quei disgraziati che come noi passano l’estate in città oppure quelli che le ferie l’hanno già fatte o le devono ancora fare.

Pare strano come in una città che non ha una grande tradizione di vita notturna questi spazi siano sempre pieni di gente ma tant’è, meglio, no?  S’incontra un sacco di gente e si passa qualche ora al fresco.

Infatti, s’incontra un sacco di gente.

Tra gli incontri di ieri sera ce ne è stato uno a dir poco sconcertante: uno dei miei amici ad un certo punto mi da’ di gomito e dice: “guarda quello li, ma non è Tizio?”

Aguzzo la vista (sono miope ed astigmatico e nella penombra non vedo un tubo) e sì, l’amico ha ragione: la persona che mi aveva indicato era proprio Tizio, il ragazzo che ai tempi delle superiori era considerato da tutte le ragazze il più figo dell’istituto, un Adone, il dio del sesso, quello che faceva perdere la testa a centinaia di ragazze che sbavavano per lui ed avrebbero fatto qualsiasi cosa solo per un suo sguardo. Si narra che una volta una ragazza particolarmente intraprendente durante l’ora di ginnastica nascose nel suo zaino un paio di sue mutandine con sopra scritte le coordinate per un appuntamento.

Tizio era quello odiato dal 50% degli studenti maschi ed era venerato dai restanti come il guru dell’arte di rimorchiare. Era alto, sempre abbronzato, aveva un fisico atletico e la moto da vero figo. Per noi “normali” era il nemico.

I casi sono due: o a quei tempi eravamo veramente annebbiati dal testosterone oppure in quasi vent’anni si cambia, e parecchio… Ed abbiamo preso un’altra birra per festeggiare la nostra postuma rivincita 😉

Annunci
8 commenti
  1. 6 agosto 2008 10:20 am

    anche a me è capitato di rivedere il più ” figo” della scuola dopo 10 anni: irriconoscibile!

    Mi piace

  2. 6 agosto 2008 11:39 am

    Mi chiedo: ma se tu hai vinto , accecato come sei, lui… quant’era messo male????!!!!!

    Di che scherzo! E’ la legge della natura! E’ perfetto così. Tutto gira.
    E, tutti, prima o poi ignrassano ihihihihihihihi

    Mi piace

  3. LaVale permalink
    6 agosto 2008 11:56 am

    povero !! magari lui non è felicissimo del cambiamento- peggioramento?

    Mi piace

  4. 6 agosto 2008 1:32 pm

    Ali: vedi? la vendetta è un piatto che si consuma freddo, molto freddo!

    Adri: diciamo che se oggi incontrasse il sè stesso di vent’anni fa verrebbe preso per il culo senza pietà esattamente come lui faceva con noi poveri “mortali” a quel tempo… 😉

    Vale: se è contento non lo so; spero di no, sarebbe il giusto contrappasso per come si comportava ai tempi della scuola che pareva ce l’avesse solo lui.

    Mi piace

  5. 6 agosto 2008 5:35 pm

    quando si dice giustizia divina!

    Mi piace

  6. rurinedda permalink
    6 agosto 2008 7:18 pm

    in effetti, ho notato anch’io lo stesso fenomeno che vale anche nel gentil sesso. Non si capisce perchè, ma tutte le ragazze che sembravano fantastiche a 16-18 anni,adesso dimostrano molti più anni di quelli che dovrebbero dimostrare e soprattutto sono notevolmente ingrassate….
    Preciso: io sembro più piccola e sono magra=ero sfigatella!! 🙂

    Mi piace

  7. 7 agosto 2008 1:05 am

    Ahahahahaha! Scusa, non mi fa ridere il poveretto che è peggiorato con gli anni, ma come tu hai narrato tutta la storia! Si sente la goduria sotto le tue parole 😀

    Mi piace

  8. 7 agosto 2008 8:26 am

    Valeria: 😀

    Rurinedda: per le ragazze devo dire che mi sembra un fenomeno che è molto più marcato nel nord Europa. Prendi le olandesi ad esempio: ti sposi una meravigliosa stangona olandese 25enne ed a 40anni e due figli fai prima a saltarla che a girarle intorno! (non scherzo, è successo ad un mio parente acquisito!)

    Simo: ma no! Goderci io? E cosa te lo fa’ mai pensare? 😉 😉 😉

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: