Skip to content

La pioggia e le lumache

10 giugno 2008

Quando ero piccolo andavo spesso a casa dei nonni materni (gli altri erano un po’ troppo lontani… sui 1200 Km!) che vivevano quasi in campagna sulle sponde del fiume.

Mi ricordo gli acquazzoni estivi, l’odore della pioggia e le lumache che uscivano fuori durante la pioggia per godersi l’umidità.

Adesso mica è cambiato nulla…

Anche adesso le lumache escono fuori con la pioggia, ma sono un modello differente; queste lumache invece che quattro antenne hanno gambe, braccia e guidano l’automobile!

No, ditemi voi se non è vero: appena piove, questi esseri escono fuori tutti insieme ed iniziano ad incasinare il traffico di qualsisasi centro urbano; si fermano nel mezzo degli incroci, compiono le manovre più assurde, procedono a passo d’uomo (come ogni lumaca che si rispetti, ovviamente) e causano innumerevoli incidenti.

Ora, non è che io abbia la dimestichezza nella guida di un Michael Schumacher, ma almeno la mia guida è costante, che piova o che ci sia il sole! Questi esseri invece no, sotto l’acqua si trasformano come i gremlins, da guidatori normali a lumache. Immaginate quanto siano contente queste lumache in questi giorni in cui il meteo ci regala un temporale al giorno e per di più proprio sull’ora di punta…

Ieri dovevo andare a recuperare dei colleghi in un albergo del centro proprio nel bel mezzo del temporale regolamentare… Ho visto cose che voi umani non potete nemmeno immaginare. In dieci chilometri scarsi di strada (tempo di percorrenza 50 minuti!) ho contato almeno 4 tamponamenti e sono sfuggito personalmente ad almeno ad altri tre con manovre ai limiti del paranormale.

Comunque anche io mi trasformo… Infatti quando incontro queste lumache mi spuntano i canini aguzzi…

Annunci
15 commenti
  1. 10 giugno 2008 3:44 pm

    io non sto capendo più niente, è spuntato il soleee!! corro via. senza macchina, che altrimenti tampono qualcuno a naso in sù. non ci posso più credere, esiste la luce!!! (ancora)

    Mi piace

  2. 10 giugno 2008 5:19 pm

    Sssssh!!!
    Nonvorrei cantar vittoria troppo presto ma qui non si è ancora annuvolato… C’è ancora un bel sole e fa pure caldo. Che resista senza piovere fino a domani?

    Mi piace

  3. 10 giugno 2008 5:40 pm

    Prova a buttare la segatura, se la mangiano e fanno la schiuma, le hai purificate e forse guidano meglio;)))

    Mi piace

  4. 10 giugno 2008 6:02 pm

    qui si e’ annuvolato, ma ancora non e’ piovuto e sono le 18. chissa’ che ci risparmi.
    da quando sono arrivata mi sembra di stare a londra (a londra comunque c’era il sole l’altro giorno!).

    le lumache, le conosco bene.

    Mi piace

  5. 10 giugno 2008 8:34 pm

    Ecco cosa sono le chiazze che rimangono a terra dopo gli incidenti… LA BAVA!!!!

    Mi piace

  6. 10 giugno 2008 10:04 pm

    E non hai incontrato me …
    sai come si dice:
    peperita al volante ….
    o come dicono i miei amici:
    meglio uno di noi sbronzo che peperita sobria

    Mi piace

  7. 11 giugno 2008 8:42 am

    Regina dei Tucani: proverò 😉

    Valeria: benarrivata! Tra l’altro mi hai messo voglia di tornare a Londra! Ma non potevi portare un po’ di sole con te?

    Nelsoncocker: non ci avevo pensato!

    Peperita: come faccio a riconoscerti e starti lontano? 🙂 Ma se ti sbronzi poi guidi normale? 😉

    Mi piace

  8. 11 giugno 2008 9:04 am

    adblues, io ci ho provato a portare un po’ di sole, ma da sola non ho potuto farcela. So sorry.

    Mi piace

  9. 11 giugno 2008 10:40 am

    alex stai lavando troppo la macchiana?

    Mi piace

  10. 11 giugno 2008 10:42 am

    Valeria: vabbene, vista la buona volontà sei scusata! 🙂
    Ali: No, deve essere colpa di qualcun’altro!
    —Alex

    Mi piace

  11. 11 giugno 2008 3:07 pm

    Ahimè Alex…
    io non mi sbronzo!!!

    Mi piace

  12. 11 giugno 2008 3:33 pm

    Quindi continueremo a vivere nel dubbio…
    PS = come stai adesso?

    Mi piace

  13. 11 giugno 2008 5:17 pm

    Moolto meglio

    Mi piace

  14. 11 giugno 2008 5:25 pm

    😀
    Very good!!!

    Mi piace

  15. 12 giugno 2008 8:22 am

    che senso le lumache!!! Ma quelle senza auto eh.
    A casa del mio ex praticamente erano una costante post temporale, con tanto di risvolto splatter…
    Già, perché provate a uscire fuori nei praticelli sabbiosi del basso polesine e farvi una passeggiata.
    Sentirete solo crack crack sgnack sgnack.
    Che impressione, io mi barricavo in casa visto che mica potevo volare su ‘ste sceme in pastura.

    Mi piace

I commenti sono chiusi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: